Jovanotti si appella ai giovani su fb: «Fermatevi, ve lo dice uno che vive di abbracci e di musica»

lunedì 9 Marzo 10:21 - di Redazione
Jovanotti

Si moltiplicano gli appelli del mondo dello spettacolo. Stavolta è Jovanotti che si rivolge ai giovani «Stiamo a casa, stiamo a casa il tempo necessario perché questa crisi si risolva», dice in un video postato su Facebook. «Non so quanto ci vorrà, nessuno lo sa. Ma ascoltiamo gli esperti, seguiamo le direttive. Io lo dico anche ai ragazzi, quelli più giovani, non è che non c’è scuola perché è vacanza. Non c’è scuola perché c’è un’emergenza».

Jovanotti: evitate di raggrupparvi

«Bisogna stare a casa, non bisogna raggrupparsi, non bisogna uscire. Non bisogna stare insieme in tanti nello stesso posto, bisogna mantenere una distanza di sicurezza. Dobbiamo fermare il contagio, è importantissimo ragazzi. Ognuno faccia la sua parte, senso civico, serietà anche se avete 15 anni, 14, 20».

L’appello a chi ama la musica

«Bisogna rispettare gli altri, rispettare se stessi», sottolinea Jovanotti. «Non possiamo mandare in crisi il sistema sanitario perché i posti sono quelli che sono. Se si ammalano centomila persone non ci sono abbastanza posti nei nostri ospedali. Diamo una mano, è importantissimo, questo è un appello accorato che faccio ai miei concittadini, a tutti i ragazzi, a tutti i genitori». Un appello «a chi ama la musica, a chi non può stare senza lo stare insieme. Parlate con uno che vive di musica, vive di bagni di folla, vive di abbracci, di sudori che si mischiano, per cui ve lo dico: fermiamoci, stiamo a casa».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *