Il coronavirus colpisce i bambini in modo diverso rispetto agli adulti: quali sono i sintomi

sabato 14 Marzo 8:35 - di Redazione

I bambini hanno la febbre. Qualche volta tosse, mal di gola e congestione nasale. Mai segni di polmonite nelle radiografie. Quando il Covid-19 li colpisce, bambini, non mostra chiaramente il suo “marchio di fabbrica”, così chiaro negli adulti. Si nasconde dietro sintomi più lievi. Questo rende la diagnosi più difficile, con il rischio che i più piccoli diventino “untori inconsapevoli” di famiglia.

Lo studio sui bambini da parte degli scienziati cinesi

È la fotografia scattata da uno studio condotto su baby pazienti in Cina. Il virus Sars-CoV-2, così cattivo con i grandi, sembra non accanirsi con gli under 16. Lo conferma il lavoro pubblicato su “Nature Medicine” da un team di scienziati Gli autori hanno esaminato 745 bambini cinesi. Molti di loro avevano stretti contatti con pazienti diagnosticati o erano membri di famiglie segnalate come focolai di nuovo coronavirus

L’età compresa tra 2 mesi e 15 anni

Dieci di questi bambini (l’1,3%) sono risultati positivi: 6 maschi e 4 femmine, di età compresa tra 2 mesi e 15 anni. I piccoli pazienti sono stati ricoverati in un centro di trattamento per l’infezione da Sars-CoV-2. Lo studio ha indicato anche che il virus può essere rilevato per periodi più lunghi nei campioni fecali rispetto ai tamponi di naso e gola.

La ricerca sui baby pazienti

La ricerca si basa su un gruppo ristretto di baby pazienti, precisano i ricercatori, e saranno necessari ulteriori studi su campioni più grandi per comprendere ulteriormente le caratteristiche cliniche ed epidemiologiche dell’infezione.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi