I casi positivi sono 750 in meno. Finalmente un buon segnale. Record di guariti: sono 1434

28 Mar 2020 18:36 - di Redazione

In diminuzioni i nuovi casi di contagio in Italia. E’ tornato per la consueta conferenza stampa di aggiornamento Angelo Borrelli, dopo alcuni giorni di indisposizione. E’ stato sempre Borrelli a comunicare i dati odierni, che fanno intravedere una prospettiva di decrescita della curva dei positivi: i nuovi casi sono infatti 3651 (ieri erano 4.401, il giorno prima, giovedì, erano 4.492). Il totale dei positivi in Italia è di 70065.

Di questi 3856 sono in terapia intensiva, 26676 ricoverati, 39533 (pari al 56%) sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Sempre alto ma inferiore a quello di ieri il numero dei decessi che sono 889. Record di guariti, che sono oggi 1434 in più.

Senza le misure drastiche adottate, ha detto Borrelli, ci troveremmo in una situazione ben peggiore. Alla domanda sui contagiati morti in casa e non censiti, Borrelli ha risposto: “Il tema dei numeri che noi diamo sono quelli che i colleghi delle regioni ci comunicano, riguardo al numero dei deceduti le analisi le fa l’Istituto superiore di sanità che è in grado di fornire i dati precisi”.

Buone notizie anche dalla Lomabrdia, dove i dati sono stati comunicati dall’assessore al Welfare Giulio Gallera. I contagiati Covid sono diventati 39.415, con un aumento di 2.117 casi, numeri in calo rispetto ai giorni precedenti.

A Milano e provincia ‘migliora’ rispetto a ieri la situazione dei nuovi contagiati con 314 risultati positivi per un totale di 7.783. Ieri era +547. In città la situazione migliora con la giornata di oggi, dove i nuovi contagi sono 150, e ieri erano +261. C’è una “netta riduzione”, dice Gallera. A Bergamo e Brescia, con +41 e +61 in città “ci sono dati che non stanno più crescendo in maniera esponenziale”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA