Emergenza virus, la Meloni: «L’Italia prima di tutto». Il centrodestra: «Mattarella ci riceva»

domenica 22 marzo 19:51 - di Redazione
Meloni

«Per noi l’Italia viene prima di tutto». Non ci gira troppo intorno, Giorgia Meloni, mentre illustra l’iniziativa che ha spinto il centrodestra a formulare una serie di richieste per fronteggiare l’emergenza. In un comunicato firmato anche da Matteo Salvini e da Silvio Berlusconi, la coalizione ha chiesto la convocazione immediata e a oltranza delle Camere nonché di essere ricevuti dal Presidente della Repubblica «nei modi e nelle forme ritenute più opportune, alla luce delle nuove regole». Per i tre leader, si legge nella nota, «è fondamentale restituire al Parlamento la sua centralità affinché eserciti appieno i poteri affidatigli dalla Costituzione, legiferare e controllare l’attività del governo».

La leader di FdI attacca Conte: «ha smanie di protagonismo»

A illustrare nel dettaglio l’iniziativa del centrodestra ha provveduto successivamente la presidente di Fratelli d’Italia. «Noi- ha spiegato la Meloni – vogliamo dare il nostro contributo. L’Italia prima di tutto». La leader di FdI ha ricordato come «fin dall’inizio dell’emergenza coronavirus» il suo partito abbia «offerto al governo Conte la sua collaborazione» per garantire «alle famiglie, alle imprese e ai lavoratori italiani» quelle che ha definito «le soluzioni più efficaci per fronteggiare e superare questa gravissima crisi». L’esecutivo – ha concluso polemicamente la Meloni – non ha mostrato lo stesso senso di responsabilità ed è spesso prevalsa una dannosa smania di protagonismo».

Meloni, Salvini e Berlusconi: «L’opposizione va consultata»

La critica della Meloni coglie nel segno. Il governo Conte, infatti, sta sfornando provvedimenti contraddittori e provvisori senza coinvolgere l’opposizione. Un errore politico, prima ancora che l’indizio di scarso bon ton istituzionale. Il centrodestra, come rilevano unanimemente i sondaggi, è maggioranza nel Paese reale. Pensare di tenerlo fuori da scelte che investono la vita di tutti gli italiani è un atteggiamento politicamente suicida. Giusta quindi la decisione suggerita dalla leader di FdI di rivolgersi al capo dello Stato, nella sua veste di garante della Costituzione. l’Italia vive una dolorosa emergenza. Il governo sta varando provvedimenti che incidono sulle libertà fondamentali dei cittadini. Probabilmente rinvierà anche le elezioni regionali già fissate. Convolgere il centrodestra non è più un optional, è un dovere.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Pino 23 marzo 2020

    MATTARELLA, già proprio Mattarella incoronato da Napolitano, sono entrambi i fondamentali espressi dal peggio del nostro paese. Hanno al loro seguito i ‘consigliori’ d’istituto che sono le anime fetide di tutti gli ultimi presidenti. Questi vecchi attrezzi kattocomunisti nulla faranno in quanto ostaggio di se stessi e delle loro storie, dei fili e lacci che li conducono, esse stessi prigionieri delle loro provenienze, vite, ‘famiglie’ ! Eccellente, come sempre la grandiosa Meloni che riesce a costringere un berlusca a stare al passo e fare un gioco di squadra a cui non è avvezzo, sopratutto perché sovrastato da una donna che sicuramente non si concede in nulla. Un Salvini in profonda fase depressiva e con unghie un pò troppo limate dalla magistratura killer della politica protagonista. magistratura in cui il matta-chione è nato cresciuto abbeverato e ‘coperto’ in tutti questi anni. Sfida grandiosa della golda meir italica che si muove per noi tutti con la grandezza di un vero capo, lider, oserei, condottiero! Lei, dovrebbe essere il prossimo presidente del mio residuo Paese. Da Lei, dopo Pertini, mi sentirei realmente rappresentato.

  • Saulo 22 marzo 2020

    Mandateli via !

  • Sergio 22 marzo 2020

    Brava Meloni. Il Parlamento deve funzionare altro che “assenze”.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza