Coronavirus, Nobilio (FdI): 5 proposte per Albano per affrontare l’emergenza e aiutare i cittadini

17 Mar 2020 17:13 - di Redazione
coronavirus in Italia foto Ansa

«Ad Albano al tempo dell’emergenza coronavirus non servono le polemiche, ma sicuramente servono proposte utili ad alleggerire il dramma che i nostri concittadini stanno vivendo». Lo dice forte e chiaro, il capogruppo Fratelli d’Italia Albano Laziale, Federica Nobilio, che poi aggiunge anche: «È incomprensibile in tal senso che la maggioranza Pd si arrocchi dietro la dichiarazione che tutto ciò che si sta facendo, sia a livello comunale che regionale, sia il meglio possibile».

Coronavirus, Nobilio (FdI): sindaco e giunta ci ascoltino

Non solo, riferendosi a quanto discusso e proposto fino ad oggi, la Nobilio fa sapere che «già molte settimane fa avevamo offerto al sindaco come opposizione la nostra collaborazione, costituendo un tavolo permanente per l’emergenza dove si potesse ragionare insieme e condividere informazioni e proposte. Offerta caduta nel vuoto. Il nostro deputato ha chiesto pochi giorni fa di sollecitare la Regione affinché si autorizzasse quanto prima il nuovo reparto attualmente non utilizzato dell’Ospedale convenzionato Regina Apostolorum, con il risultato di essere addirittura accusato di “sciacallaggio”. Abbiamo sul nostro quadrante oltre al Regina Apostolorum, ben 2 ospedali chiusi recentemente (il San Giuseppe di Albano e il De Santis di Genzano) che potrebbero essere facilmente rimessi in funzione, ma proporlo sembra essere una “lesa maestà”!»…

«Proporre e essere di stimolo è un nostro preciso dovere»

Una situazione critica in cui è difficile persino farsi ascoltare. «Noi riteniamo invece – conclude quindi Federica Nobilio – che sia un preciso dovere delle opposizioni essere da stimolo. La collaborazione si esprime anche e soprattutto traducendo le idee in proposte. Ed è per questo che continuiamo ad interpretare in tal senso il nostro ruolo e vogliamo sottoporre al sindaco e alla giunta, oltre a rinnovare quanto sopra esposto, 5 semplici iniziative per dare un segnale forte di vicinanza ai cittadini di Albano fin da subito: ecco quali.

5 iniziative per dare subito un segnale forte di vicinanza ai cittadini di Albano

1) Sospensione della Tari

2) Sospensione di eventuali tasse scolastiche e altri oneri connessi (mensa, scuolabus, ecc)

3) Sospensione per i commercianti delle tasse comunali (occupazione suolo pubblico, tassa insegne, ecc.)

4) Presentazione delle pratiche edilizie via Pec e in generale semplificazione delle pratiche amministrative

5) Aumento ad almeno 2 giorni a settimana del ritiro dell’indifferenziato e ad 1 volta a settimana del vetro senza costi aggiuntivi per i cittadini

«Ora – conclude quindi la Nobilio – ci aspettiamo risposte tempestive, puntuali e, soprattutto scevre da qualunque polemica. Come richiede un contesto emergenziale come quello che stiamo vivendo».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA