Continua a imperversare l’effetto Lagarde sui mercati: balzo in alto dello spread

martedì 17 marzo 16:10 - di Tito Flavi

Continua a imperversare l’effetto Lagarde sui mercati finanziari. Dopo un restringimento nella prima fase della seduta, lo spread tra Btp e Bund tedeschi continua a crescere e raggiunge alle 14.30 circa i 274 punti base. Con un rendimento del  decennale che si piazza al 2,3%, ai massimi da giugno 2019. È  fallito quindi oggi lo sperato “rimbalzo” delle Borse europee. Che nella giornata di oggi sono state a lungo in altalena.

Pesano ancora le dichiarazioni sconsiderate uscite l’altro giorno dalla bocca della Lagarde? Certamente. Ma pesa anche la “timidezza” Bce sugli interventi possibili. La Lagarde ha promesso l’acquisto di 120 miliardi di titoli di Stato. Per i mercati si tratta evidentemente di bruscolini. Ma non tanto per la cifra in sé. Quanto per il fatto che una cifra sia stata indicata. Gli operatori finanziari si aspettano altro. Si aspettano che la Lagarde dica, come disse Draghi, che “farà tutto il possibile”. Ma si è ben guardata dal dirlo. E ciò per non dispiacere a alla Bundesbank. Jens Weidmann la pensa diversamente. Vuole evidentemente cancellare il ricordo di Draghi. E ha scelto il momento sbagliato per prendersi la sua rivincita.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza