Conte: l’Italia è tutta zona arancione. Contagi in aumento, si chiude. Niente scuole fino al 3 aprile

lunedì 9 Marzo 22:21 - di Redazione
Conte

L’Italia è blindata. Chiusa, impaurita. È tutta zona arancione. Quello che fino a qualche ora fa era la Lombardia, ora è tutto lo Stivale. L’ha annunciato Giuseppe Conte, in tv. Era nell’aria. la chiusura. Si era capito da un bel po’ di ore. I dati sul coronavirus non lasciavano scampo, la priorità è fermare il contagio. Ergo, «Italia tutta in zona protetta: non ci saranno più singole zone rosse, ma per tutti gli spostamenti saranno possibili solo per necessità, per lavoro o per motivi sanitari. E, poi, divieto di aggregazione. Sono norme più stringenti per tutelare la salute di tutti i cittadini».

Conte annuncia: scuola e sport. si chiude

Giuseppe Conte ha poi detto di aver informato delle nuove norme il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «Stop a tutte le manifestazioni sportive. Non c’è ragione per cui proseguano, abbiamo adottato un intervento anche su questo». Lo dice il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.  Scuole e università chiuse fino al 3 aprile su tutto il territorio nazionale.

«Sono costretto ad adottare misure più stringenti per garantire la tutela della salute di tutti», ha aggiunto Conte. «Dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia». Non è prevista per ora nessuna limitazione ai trasporti pubblici. «Ci sarà un confronto con le opposizioni, il mio auspicio è coinvolgerle visto la gravità del momento».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *