«Teatro Eliseo a rischio chiusura» Mollicone denuncia la bocciatura del rifinanziamento

martedì 11 febbraio 15:33 - di Redazione
Teatro Eliseo

Il Teatro Eliseo è a rischio chiusura. E Federico Mollicone denuncia “la bocciatura del rifinanziamento” del Teatro guidato da Luca Barbareschi. Fatto “inaccettabile” spiega Mollicone. Che poi rileva che, non a caso, la maggioranza si è spaccata nel voto. “Non ha forse dipendenti l’Eliseo? Non ha forse produzioni di eccellenza come gli altri teatri nazionali?” si chiede l’esponente di FdI. Nel silenzio inconcepibile di Zingaretti e Raggi. È chiaro quindi che “la maggioranza non si cura dei lavoratori”. E questo nonostante Fdi abbia inserito la previsione di maggiori finanziamenti ai Teatri italiani nel parere emanato dalla commissione Cultura”. Insomma, l’Eliseo, abbandonato “proprio nel centenario della fondazione”.

Il Teatro Eliseo deve essere salvato

In ogni caso il capogruppo FdI in commissione Cultura, promette battaglia: “Ringraziamo il viceministro Misiani che ha sposato la nostra proposta per istituire un tavolo sulle crisi del settore teatrale presso il Mibact“. Tuttavia, “bisogna salvare i presidi di cultura e identità rappresentati dai Teatri di rilevante interesse culturale e dai Teatri nazionali, a partire dell’Eliseo, in maniera equa e terza. Abbiamo presentato numerosi emendamenti al Milleproroghe per garantire maggiori fondi ai Tric (Teatri di rilevante interesse culturale) e ai Tn (Teatri Nazionali), ma l’inammissibilitá ha bloccato un passaggio più attento sul tema. Per questo, abbiamo sostenuto gli emendamenti dei colleghi, volti alla prosecuzione del lavoro dell’Eliseo”. “I rischi per i lavoratori, a cui esprimiamo solidarietà, sono numerosi. Stupisce, infine, che Raggi e Zingaretti siano completamente disinteressati al sostegno pubblico al settore teatrale. E ciò nonostante il turismo culturale che esso produce.  Ricordo che a Milano il ‘Piccolo’ viene finanziato anche dal Comune con 5 milioni, assieme ad un contributo uguale del Mibact”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica