Sondaggi sulla Puglia: solo con Fitto c’è certezza di vittoria su Emiliano

mercoledì 19 febbraio 11:09 - di Andrea Giorni

Matteo Salvini conosce i sondaggi e sa bene che Raffaele Fitto in Puglia è imbattibile. Evidentemente la polemica sul “nuovo” e sul “civico” ha altri obiettivi, come in ogni trattativa politica che si rispetti.

Ormai non c’è analisi del consenso sulla regione oggi governata da Emiliano che affermi la necessità di un candidato diverso. Gli ultimi in circolazione sono quelli della NotoSondaggi e di EmgAcqua. Sono inequivocabili.

Fitto imbattibile

Dice la società de professor Noto che Emiliano è giudicato negativamente dal 40 per cento dei pugliesi a fronte del 37 favorevoli. In una corsa pressoché solitaria perché ancora senza sfidante ufficiale è pochino.

Conosce Emiliano l’87 per cento dei pugliesi, se ne fida il 37. Fitto ha un rapporto migliore: conosciuto dall’80, si fida il 36. Ovvero: Emiliano, più lo conosci più lo eviti. Non c’è partita per i Cinquestelle.

Le liste: Centrodestra centrosinistra 44 a 30. I grillini fermi al 15, con inevitabile spaccatura in caso di qualunque alleanza. Nel Centrodestra sono appaiati Lega (17) e Fdi (16). Forza Italia al 6.

Con la candidatura Fitto si vince contro Emiliano 45 a 32. Molto più ridotto il distacco con una candidatura diversa (Altieri, neoleghista)da Fitto: oggi il governatore uscente sarebbe sconfitto 37 a 41. Noto ha anche analizzato la possibile candidatura doppia del Centrodestra: Fitto ed Emiliano al 32, Altieri stramazzerebbe al 16, Laricchia (M5s) all’11, Italia Viva con Scalfarotto al 4.

E lo scelgono anche gli indecisi

Gli indecisi. Nel Centrodestra la calamita per gli indecisi funziona più con Fitto che con Altieri: 40 a 15.

Emg parte dai temi: lavoro e sanità sono le emergenze della Puglia per il 66 e il 46 per cento degli elettori. La previsione dell’istituto è di un’alta affluenza alle urne. Il 60 per cento e già certo di andare a votare, probabilmente per un ulteriore 19.

Il voto per le coalizioni vede prevalere anche qui il Centrodestra per 46 a 31 e il solito 15 per cento grillino. Per Emg Giorgia Meloni ci ha visto giusto: Fitto surclassa Emiliano 44 a 34, e molto più ridotto e quindi a rischio sarebbe il vantaggio di un candidato leghista con Emiliano in rimonta ad appena tre punti e mezzo. In sostanza, Emiliano ha una sola possibilità di vittoria: la candidatura solitaria di Altieri che finirebbe comunque persino sotto l’esponente dei Cinquestelle, favorendo la corsa del governatore uscente…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Virginia Vianello 21 febbraio 2020

    Fitto perse contro Vendola e contro Emiliano. Come fa adesso ad essere ancora più votabile?

  • Carlo Cervini 20 febbraio 2020

    I dubbi di Salvini non sono infondati, troppa gente passa da un gruppo o partito all’altro, solo per interesse personale………sicuramente Fitto è un ottimo candidato, ma quanto affidabile in seguito ??????????? Se si vuole azzerare i sinistri ci vuole gente fidata e tutta di un pezzo.

    • Francesco Storace 4 marzo 2020

      fidatissimo. smettiamola

  • Mauro collavini 20 febbraio 2020

    Ma come cavolo fate a mettere un candidato condannato. E poi vi ricordo che ha gis6perso una volta almeno contro il panzone piddino.

    • Francesco Storace 4 marzo 2020

      Non è condannato, è assolto

  • Sandro Cecconi 19 febbraio 2020

    Giorni,

    dati che sono noti da giorni. Il problema è “il buttero” che vuole comandare. Se noi di FdI lo asseconderemo faremmo l’errore più grande a nostro discapito. Quanto ho affermato è stato confermato dalle dichiarazioni di Molinari poco fa alla trasmissione della Merlino. L’aspirante mandriano non cambierà mai. E’ così. Mettetevi l’anima in pace. Vedrete che farà la medesima sceneggiata anche per il Comune di Roma e la Regione Lazio. Pertanto tanto vale iniziare ora a metterlo con le spalle al muro con estrema fermezza. Che si vada ad alleare con i 5S e con Renzi. Inoltre sarebbe opportuno che Giorgia Meloni smettesse di difenderlo in qualsiasi intervista e trasmissione televisiva perché completamente i8naffidabile.

    Ripeto: Giorgia Meloni dovrebbe iniziare subito la nostra campagna elettorale sia in Puglia che nelle Marche insieme ai due nostri candidati.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza