Renzi: «Non avrete i miei senatori. Se ci sarà un Conte ter, noi felicemente all’opposizione»

lunedì 17 febbraio 17:13 - di Redazione
Renzi

Matteo Renzi fa un lungo respiro e spara a zero sulle veline di palazzo e le “folli” ricostruzioni giornalistiche sul suo braccio di ferro con Conte. E avverte: non hanno i numeri ma se nascesse un Conte ter, Italia Viva sarebbe «fieramente» all’opposizione.

«Sono stati due giorni utili perché, mentre io ero all’estero, gli altri hanno fatto le loro verifiche. E hanno capito che non ci sono i dieci Scilipoti che cercavano dentro Italia Viva. È stato bello per me, utile per loro». Così l’ex rottamatore sulla sua e-news. Gli ipotetici “responsabili” sarebbero quei senatori intenzionati a prendere il posto di Italia Viva, a votare il via libera alla riforma della Giustizia di Alfonso Bonafede. E tenere incollati i cocci della maggioranza.

Renzi: non ci sono 10 Scilipoti dentro Italia Viva

«Da giorni – scrive Renzi – molti nostri senatori sono avvicinati da inviti a lasciare Italia Viva. Alcuni di loro sono già stati indicati da taluni media come pronti alla fuga. Se dieci senatori di Italia Viva passassero dall’altra parte ci sarebbe il Conte Ter. Terzo governo in tre anni, con terza maggioranza diversa». Ma così non è, giura Renzi.«Conosco i senatori di Italia Viva. E non ne vedo dieci pronti ad andarsene (per adesso non ne vedo nemmeno uno, a dire il vero)». Poi torna sui numeri che mancano a Conte: «Se avranno i senatori che stanno cercando e i numeri per il conte Ter, noi saremo felicemente all’opposizione».

«Quasi tutti gli organi di stampa hanno pedissequamente seguito la linea che arrivava dal portavoce di Palazzo Chigi. E addirittura l’Ufficio stampa del Quirinale è dovuto intervenire per smentire ricostruzioni folli della situazione politica. Sinceramente sono dispiaciuto che prima vengano le veline di palazzo e poi la verità dei fatti. Ma sono anche molto fiducioso perché il tempo chiarisce molte cose». L’ex premier va giù durissimo. E annuncia le prossime mosse. «Visto che non riusciamo a farlo sui tanti media che assumono per verità assoluta la linea di Palazzo Chigi, lo faremo dove ci hanno invitato. Sarò a Porta a Porta, mercoledì 19 febbraio alle 23.30. Non perdete Porta a Porta. Diremo le cose come stanno sul serio». Quanto al piano “talia Shock”, Renzi annuncia che sarà presentato giovedì 20 febbraio, con una conferenza stampa in Parlamento.

«Posso andare a sciare senza chiedere il permesso?»

Ironico anche sulla sua trasferta in Pakistan. «Avevo preso l’impegno di incontrare il presidente della Repubblica, il primo ministro, il Capo dell’esercito a Islamabad assieme all’ex premier spagnolo José María Aznar. Un politico degno di questo nome ha anche relazioni internazionali. Se ad altri non capita non so che farci», scrive ancora sulla e-news. «Poi, con alcuni amici, siamo andati due giorni a sciare a 4.000 metri, in luoghi bellissimi. Posso fare due giorni sugli sci o devo chiedere il permesso al Tribunale dell’antirenzismo?».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica