Pure Maria De Filippi benedice le Sardine: saranno ospiti della prima puntata di “Amici”

mercoledì 26 Febbraio 16:14 - di Federica Parbuoni
amici

Pure Maria De Filippi benedice le Sardine. E lo fa rendendole protagoniste della prima puntata serale di Amici, che andrà in onda venerdì. Ad annunciare la partecipazione del fondatore Mattia Santori, della portavoce del Sud Jasmine Cristallo e dell’altro portavoce nazionale Lorenzo Donnoli è stata la stessa conduttrice, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma giunto alla diciannovesima edizione.

De Filippi: “Nessuna connotazione politica”

Per i leader dei “pescetti” si tratta di un salto di qualità. Non più solo ospiti coccolati di certi talk show, ma opinion maker in servizio anche presso i talent. De Filippi ha giustificato la scelta dicendo di non ritenerla una scelta politica. ”Mattia Santori, Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnoli faranno un intervento contro l’odio”, ha annunciato la conduttrice, sottolineando che ”hanno scelto loro l’argomento. Li ho lasciati liberi di decidere di cosa parlare”. De Filippi quindi ha spiegato di averli invitati ”perché non sono un movimento politico, e il fatto che abbiano detto di sì mi ha fatto piacere. Non li vedo in molti programmi, significa che fanno delle scelte. E non penso di dare una connotazione politica invitandoli”.

Il prossimo passo sarà invitare l’Anpi?

Rispondendo poi alla domanda se inviterebbe Salvini alla trasmissione, la De Filippi ha detto di no, sottolineando che ”Salvini rappresenta un partito politico, è troppo legato a una parte politica. Se ci fosse qualcuno che vota Lega ma che avesse un messaggio di speranza per i ragazzi sì, ma altrimenti sarebbe sposare una linea politica. E quello non vorrei farlo”. Parole che lasciano interdetti, perché davvero appare poco credibile che Maria De Filippi non si renda conto di quanto, benché non siano (ancora?) un partito, le Sardine abbiano una precisa connotazione politica e che i tanto sbandierati messaggi contro l’odio siano, in realtà, carichi di astio. E viene in mente che se la discriminante per riconoscere una connotazione politica è solo l’essere o meno un partito, il prossimo passo potrebbe essere invitare l’Anpi e mettere la performance di Bella, Ciao fra le prove del talent. 

Le Sardine vanno ad “Amici”, ma si giustificano

Le stesse Sardine, del resto, anche nel comunicato con cui hanno annunciato la partecipazione ad Amici, hanno rivendicato tutta la “dimensione politica” della loro esperienza. “Non c’è piazza che non valga la pena riempire. Venerdì sera le sardine saranno alla prima puntata di Amici, rivolgendoci ad una piazza nuova, fatta di altre storie”, si legge nel comunicato. “La dimensione politica delle sardine non può e non deve essere snob, evitando il rischio, questo sì reale, di chiudersi in una comfort zone in cui parlare tra pochi o di strumentalizzare ogni argomento per trasformarlo in quel populismo che invece siamo nati per combattere”, prosegue la nota che suona un po’ come un tentativo di mettere le mani avanti rispetto a possibile critiche per la partecipazione a una trasmissione come quella della De Filippi, per giunta in onda sull’ammiraglia delle reti Mediaset.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mario Paolucci 29 Febbraio 2020

    Una lesbica a protetta dal compagno Costanzo che si permette in una rete commerciale di fare la presentazione di gentaglia che non ha alcun titolo per presentarsi al pubblico democratico.Quando Mediaset manda furi dalle proprie reti questa gentaglia diventata ricca per merito di Mediaset e che fanno i comunisti di merda di ieri e di oggi?

  • Anna 27 Febbraio 2020

    Anch’io non credo all’indipendenza del movimento, anzi è chiara la connotazione politica e dunque li considero una voce unilaterale e parziale.
    Praticare la “piazza” di Amici di Maria De Filippi può essere un’altra occasione, per noi, di osservare la loro vera natura. Nelle Piazze cittadine non sono stati neutrali, anzi provocatori di parte.
    Ciò detto, ognuno si sforzi di uscire dalle fazioni e manipolazioni ed essere obiettivo, difendendo la propria autonomia di pensiero. Anna

  • maurizio pinna 27 Febbraio 2020

    La compagna radical è la solita volpetta. Può solo gabbare i suoi spettatori, per cui eviti di tirar fuori l’odio e altre scusanti: le sardine sono dei diversamente comunisti che fanno parte a pieno titolo del mucchio selvaggio.

  • letizia 26 Febbraio 2020

    Ma Maria cosa stai combinando…non guardero il tuo programma

  • franca 26 Febbraio 2020

    non guarderò il programma di Maria ….

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica