Piromane ventenne arrestato a Rivoli (To). La sua spiegazione è sconcertante (video)

venerdì 28 Febbraio 16:45 - di Redazione

Andava in giro per locali nel Torinese e prima di rientrare a casa a Rivoli dava fuoco alle auto parcheggiate vicino a casa. Un ventenne è finito in manette.  Ad arrestarlo i carabinieri con l’accusa di aver incendiato almeno quattro veicoli parcheggiati nella zona di Cascine Vica tra il 9 e il 22 febbraio.

Sino state telecamere di sicurezza di alcune abitazioni private a invididare il gvane . Italiano e senza precedenti, è stato bloccato per le strade di Rivoli: indossava gli stessi indumenti che aveva durante il rogo, in particolare le stesse scarpe con ancora segni di bruciature e fuliggine.

Secondo i primi accertamenti il ventenne utilizzava il contenuto dei  cassonetti della spazzatura come inneschi per bruciare le macchine parcheggiate nelle vicinanze. Non è escluso che sia responsabile di altri roghi avvenuti in zona tra novembre e febbraio. Dopo aver inizialmente negato le accuse, ha poi ammesso i fatti durante la convalida del fermo. La spiegazione che il ventenne ha fornito ai carabinieri è a dir poco sconcertante. «Mi annoiavo», ha detto ai militi. Il caso del giovane “annoiato”! non è purtroppo isolato. I reati commessi per puro divertimento dai giovani sono frequenti. E ogni volta segnalano lostato di malessere profondo della nostra scietà.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica