Piero Pelù, finale amaro. Dovrà risarcire Matteo Renzi: 20mila euro oltre le scuse (video)

martedì 11 febbraio 8:59 - di Paolo Sturaro
Piero Pelù

Piero Pelù risarcisce Matteo Renzi con 20mila euro. E tanto di scuse. Lo scrive il Corriere della Sera in relazione alla vicenda legata alle frasi che l’artista pronunciò nel 2014 al concerto del Primo Maggio a Roma. Pelù definì Renzi, all’epoca premier, «il non eletto e boy scout di Licio Gelli».

Piero Pelù e le frasi del Primo Maggio

Il Corriere riporta anche altre frasi pronunciate all’epoca da Piero Pelù sul tema. «Pagherò le conseguenze di quello che ho detto ma non me ne frega nulla. Questi ragazzi hanno bisogno di sentire qualcuno che dica certe cose. Ormai i mezzi di distrazione di massa sono compatti sulla propaganda. Ci vuole una voce fuori dal coro».

Le querele dell’ex premier

L’ex premier aveva accertato quanto accaduto e aveva fatto partire una denuncia di diffamazione ai danni dell’artista. La vicenda ha preso forma dopo la caduta del governo Renzi. Solo di recente, infatti, erano partite molte querele e per alcune di queste la controversia è già finita.

Le altre parole dell’artista

Altre parole: «Deve capire», aveva continuato Piero Pelù, «che in Italia c’è un grande nemico. Ed è un nemico interno, è la corruzione, la disoccupazione, il voto di scambio, la mafia, la ‘ndrangheta, la camorra. La nostra è una guerra interna. Il nemico è dentro di noi, forse siamo noi stessi. Non vogliamo elemosine da 80 euro, vogliamo lavoro».

Il successo di Piero Pelù sul palco di Sanremo

Piero Pelù ha avuto grande successo sul palcoscenico dell’Ariston con “Gigante”. Il brano è un inno rock  e ha portato l’ex frontman dei Litfica al quinto posto nella classifica finale del Festival di Sanremo. Famoso il siparietto fatto durante la sua performance.

Il brano per il nipotino e il siparietto

Mentre cantava il suo brano dedicato al nipotino, il rocker è infatti sceso in platea. Poi, mentre tornava sul palco, aveva “scippato” improvvisamente la borsetta a una signora seduta fra il pubblico. L’aveva portata sul palco facendola ondeggiare al ritmo della canzone. Pelù ha poi terminato l’esecuzione togliendosi il giubbotto e mostrando una scritta sul petto: “Tu sei molto di più”. Dedicata, evidentemente, al nipotino.

Il video di “Gigante”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica