Dimezzato il debito alla fidanzata di Conte: il dossier all’antiriciclaggio

martedì 18 Febbraio 13:51 - di Redazione

“Olivia Paladino, compagna del premier, aveva cercato con i fratelli di rinegoziare un debito di 500.000 euro. Con Giuseppe Conte a Palazzo Chigi vengono loro scontati oltre 200.000 euro: operazione ritenuta sospetta”. In prima pagina de La Verità, i dettagli del maxisconto alle società della fidanzata di “Giuseppi”. La Paladino è stata segnalata all’antiriciclaggio della Banca d’Italia con una comunicazione di “operazione sospetta”. Insieme a lei, sono segnalati la sorella Cristiana e il fratellastro, John Rolf Shawn Shadow. Nel mirino, le operazioni della società Agricola Andromeda srl, dedita all'”utilizzo di aree forestali”, legata alla famiglia della Paladino.

L’inchiesta de La Verità

La segnalazione, come riporta La Verità, è relativa proprio a un finanziamento ricevuto dalla società di famiglia nel lontano 1994 dall’ex Banca popolare della Marsica per la cifra di un miliardo di lire. Debito che i Paladino avrebbero tentato di rateizzare a dal 2016. Il debito nel frattempo è passato di mano: “al Monte dei Paschi di Siena e poi alla Sestino Securitisation srl, una società di cartolarizzazione che ancora oggi lo detiene. Ed è proprio dalle trattative con quest’ultima, per il tramite della Italfondiario spa e della Dobank (che intanto, a giugno 2019, è diventata Dovalue) in qualità di agenti della riscossione, che sono partite le due segnalazioni di operazione sospetta datate 23 aprile 2016 e 21 luglio 2017”, scrive La Verità. Infatti a segnalare le operazioni ritenute sospette sarebbe stata proprio la Italfondiario per “mancata trasparenza delle fonti di finanziamento della Andromeda”.

Chi è la fidanzata di Conte

Olivia Paladino lavora all’albergo di famiglia, l’Hotel Plaza di via del Corso di Roma. Si occupa di marketing ed eventi: presentazioni, mostre, charity. Tra gli ultimi eventi che ha organizzato, una mostra fotografica a sostegno delle attività per la ricostruzione del seno delle donne vittime di tumore. Ancora prima, l’allestimento del set all’interno dell’hotel per una scena di John Wick 2, film con Keanu Reeves. Sua madre è l’ex modella e attrice svedese Ewa Aulin, mentre il papà Cesare Paladino ha patteggiato con il fisco (versando due milioni di euro) dopo un processo per peculato per tasse di soggiorno non pagate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Masini 24 Aprile 2020

    “Non mi piace il pettegolezzo (Gossip) molto in uso in Italia da un pò di tempo a questa parte e sono sicuro che il Presidente del Consiglio G.Conte saprà rispondere a queste malignità “

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica