Coronavirus, per rientrare a scuola dopo 5 giorni di assenza torna il certificato medico. E partono le proteste

giovedì 27 Febbraio 8:45 - di Massimo Baiocchi
certificato medico

Torna il certificato medico per accertare la guarigione di bambini e ragazzi che devono rientrare a scuola dopo 5 giorni di malattia. La misura è prevista dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 25 febbraio 2020. Il provvedimento indica infatti ulteriori misure di contenimento del coronavirus, comprese quelle per il mondo della scuola.

Certificato medico a scuola di ogni ordine e grado

C’è un limite (per adesso). Questa regola vale fino al prossimo 15 marzo. Riguarda la riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni. E – come detto – avverrà solo dietro presentazione di certificato medico, «anche in deroga a misure vigenti» , si legge nel testo del Dcpm.

La misura è contestata dai medici di famiglia

La misura è aspramente criticata dai medici di famiglia della Fimmg, che la ritengono «scientificamente infondata», come spiega all’Adnkronos Salute il segretario generale Fimmg, Silvestro Scotti. A suo giudizio, l’obbligo del certificato medico «aumenta inutilmente i contatti che dovrebbero essere invece limitati».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica