Coronavirus, a Prato la comunità cinese chiede la quarantena. Ma riceve ascolto solo da FdI

mercoledì 5 Febbraio 18:04 - di Sveva Ferri
prato

Dare supporto alla comunità cinese di Prato che chiede di essere aiutata dalle istituzioni per mettere in campo misure efficaci a tutela della salute pubblica. È la richiesta di Fratelli d’Italia, che ha raccolto l’appello dell’associazione economica cinese in Italia “Wencheng” per realizzare una forma di auto-quarantena. A Prato, infatti, è la stessa popolazione cinese a rendersi conto che, in assenza dell’isolamento di chi torna dalla Cina, le misure previste dal governo per prevenire la diffusione del coronavirus rischiano di essere solo dei palliativi.

Il 90% dei cinesi di Prato viene da una città in isolamento

È stato in particolare il deputato fiorentino di FdI, Giovanni Donzelli, a farsi portavoce della richiesta. Che prende atto di un particolare fattore di rischio. “La città di Wenzhou, dalla quale proviene il 90% della comunità cinese che vive a Prato, è stata messa in isolamento”. “In queste ore, a detta della stessa comunità cinese di Prato, da quella città stanno rientrando in Italia centinaia di persone. Occorre dare il massimo sostegno alle amministrazioni locali, a cominciare dalla Regione Toscana, affinché possano fronteggiare immediatamente questa emergenza”, è stato l’appello di Donzelli. L’esponente di Fdi, quindi, a nome del suo partito, ha chiesto anche “una ulteriore informativa al governo sulla vicenda del coronavirus”.

L’appello di FdI: “La comunità cinese non sia lasciata sola”

“Prato vive una situazione particolare e le istituzioni locali – ha sottolineato Donzelli – devono affrontare una situazione di massima emergenza. Non è pensabile che la comunità cinese possa organizzarsi da sola con l’auto-isolamento. È necessario dare tutto il supporto economico e logistico perché stanno arrivando circa 400 persone da una zona che è divenuta focolaio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica