Caso Gregoretti, ora gli italiani dicono la loro: e per il 43% di loro è sbagliato processare Salvini

giovedì 13 Febbraio 13:03 - di Lara Rastellino
per il 43% di loro è sbagliato processare Salvini foto Ansa

Una prima sottolineatura dell’autogol messo a segno dal Senato che ha votato l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso Gregoretti arriva dall’opinione pubblica. E la risposta è netta e inequivocabile sancita con la veridicità della matematica percentuale da un sondaggio. E allora, per il 43% degli italiani la scelta del Pd e del M5S di insistere per portare alla sbarra l’ex ministro dell’Interno sconfessandone scelte politiche e operato governativo non è piaciuta alla maggioranza degli italiani.

Caso Gregoretti, un sondaggio svela cosa ne pensano gli italiani

Proprio così: secondo un sondaggio realizzato dall’istituto demoscopico Emg Acqua per Agorà – il talk politico di Raitre – il 43% del campione intervistato sulla controversa questione ha bocciato e rispedito al mittente come «sbagliata» la scelta di mandare a processo il leader del Carroccio. Una strada battuta con pervicacia da tempo e approvata ieri con il voto di Palazzo Madama. E arrivata ieri al traguardo del via libera dall’Aula del Senato al processo a Matteo Salvini sul caso Gregoretti.

Caso Gregoretti, ieri il verdetto dell’Aula di Palazzo Madama

Come noto, l’ordine del giorno per negare l’autorizzazione a procedere ha avuto 76 voti a favore e 152 contrari. Nessun astenuto. Il Senato ha quindi concesso l’autorizzazione a procedere in giudizio nei confronti del senatore Matteo Salvini, bocciando l’odg presentata da FI e FdI per non concedere il via libera al processo. L’ex ministro dell’Interno è accusato di sequestro di persona aggravato, relativamente alla vicenda dei 131 migranti bloccati lo scorso luglio al largo di Augusta sulla nave della Guardia costiera.

Sondaggio, per il 43% degli italiano processare Salvini è sbagliato

Tornando invece all’indagine demoscopica sul gradimento o meno del verdetto del Senato contro Salvini, il 41% del campione interpellato, invece, non ha obiettato sull’autorizzazione dell’Aula a procedere nei confronti dell’ex titolare del Viminale. Mentre il 16% ha preferito non prendere posizione. Eppure, entrando nel merito del sondaggio, e analizzandone i dati, emergono curiosità rilevanti. Decisamente significative. Come scrive non a caso Il Giornale in queste ore infatti, «nella rilevazione condotta dalla società diretta da Fabrizio Masia, vi sono dei fati curiosi e per certi versi sorprendenti: per il 21% di chi si dice essere elettore della Lega è giusto il processo, mentre il 17% degli elettori Pd e il 26% di quelli M5s lo ritengono sbagliato».

Opinione elettorale, la Lega resta il primo partito

Un’opinione elettorale che, non a caso, trova riscontro anche in un secondo sondaggio Emg Acqua, presentato sempre oggi, e sempre ad Agorà, secondo il quale, se si votasse oggi, la Lega sarebbe comunque il primo partito con il 29,9%. Seguito dal Pd al 21,5% e dal M5S al 14,2%. Poi Fratelli d’Italia all’11,6%, Forza Italia al 6,2%. Italia Viva ferma al 5,1%, La Sinistra 2,6%, Azione al 2,5%, Europa Verde all’1,9%, Più Europa all’1,8% e Cambiamo! all’1,1%.

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 14 Febbraio 2020

    Come ci si puo’ fidare di un Senato, che dopo la decisione di processare Salvini ha dimostrato la sua totale ignoranza dichiarandosi un Senato a totalita’ comunista, incapace di essere democratico.
    Il Senato andrebbe eliminato non ha necessita’ di esistere.

  • Mauro collavini 14 Febbraio 2020

    Strano questo sondaggio. Io credo che oltre il 70% degli italiani siano contro la decisione di processare salvini. Il 43 % è minoranza.

  • rino 14 Febbraio 2020

    Il 43% non è la maggioranza che si aspettava Salvini. Anche questa volta ha sbagliato, la macchiana propagandistica della sinistra esce vincente.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica