Caso Gregoretti, il Senato decide su Salvini. E lui cita Ezra Pound: «Difendo le mie idee»

mercoledì 12 febbraio 11:03 - di Redazione
Gregoretti, discussione in Senato

Al via la seduta a Palazzo Madama sul caso Gregoretti. L’aula si esprimerà sull’ordine del giorno presentato da Forza Italia e Fratelli d’Italia per negare la richiesta di autorizzazione a procedere del Tribunale di Catania nei confronti di Matteo Salvini. “Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente”, ha scritto Salvini sui suoi canali social. “‘Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui'”, scrive poi il leader della Lega, citando Ezra Pound.

Caso Gregoretti: segui la diretta streaming

“Esautorata la Giunta dalla sua funzione principale, piegata a ragioni politiche, a questo punto, la sede necessaria al fine di poter rinvenire la verità risulta essere solo la sede processuale”. È questo uno dei passaggi fondamentali della relazione della senatrice della Lega, Erika Stefani, che ha preso la parola in Aula, al Senato, incaricata di riassumere ai senatori l’esito dei lavori della Giunta per le autorizzazioni e le immunità del Senato, che lo scorso 20 gennaio ha votato a favore del processo per Matteo Salvini, relativamente al caso Gregoretti.

Gregoretti

Caso Gregoretti

“La attività dell’organo – attacca Stefani – è stata del tutto condizionata in questa occasione da posizioni espresse dai partiti politici che hanno anticipato la loro decisione nel merito prima di iniziare la discussione”. Nella sua ricostruzione, la leghista ricorda come “alcuni membri hanno rifiutato di intervenire anche in sede di discussione nel merito, abbandonato i lavori per due volte e non partecipando alla votazione finale”.

Così Matteo Salvini su Twitter. «Pronto per intervenire in Senato, a testa alta e con la coscienza pulita di chi ha difeso la sua terra e la sua gente.  “Se un uomo non è disposto a lottare per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui”».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza