“A 90 anni lasciata per 25 ore su una barella”: Petrucci denuncia “lo schifo” della sanità toscana (video)

venerdì 7 febbraio 18:47 - di Federica Parbuoni
petrucci

Pazienti “ammassati come in zone di guerra”, lasciati per giorni, “non per ore”, su una barella nei corridoi. È la situazione che Diego Petrucci, sindaco di Abetone Cutigliano, in provincia di Pistoia, ha trovato al Pronto soccorso dell’ospedale Cisanello di Pisa. E che ha denunciato con un video postato sui suoi social, parlando di una “vergogna” per la quale l’assessore Stefania Saccardi “deve venire a chiedere scusa”.

La nonnina “abbandonata” su una barella

 “Inconcepibile. Nella Toscana amministrata da Enrico Rossi del Pd una nonnina 90enne (non risorsa Inps) è rimasta per 25 ore stesa su una barella in ospedale, senza acqua, in uno stato di assoluta promiscuità… Questa è la sanità del Pd!”, ha scritto Petrucci nel commento al video. Il sindaco di Abetone, che è anche dirigente nazionale di FdI, è stato portato al Cisanello da una vicenda personale: la necessità di assistenza per la nonna novantenne della moglie. Ciò che vi ha trovato, però, è stato qualcosa che andava ben oltre il caso personale, che pure era inaccettabile. “È una cosa schifosa, questi amministratori si devono vergognare. Tutte le volte che aprono bocca gli assessori regionali, il presidente della Regione, i consiglieri regionali che governano questa regione devono chiedere scusa”, dice il sindaco di Abetone nel video di denuncia, spiegando che le persone sono “ammassate come in zona di guerra”.

Se tutto questo diventa “la normalità”

“Devono chiedere scusa”, insiste Petrucci, ricordando che le persone restano al Pronto Soccorso “non ore, ma intere giornate”. “Non ne possiamo più di questa incapacità”, aggiunge l’esponete di FdI, sottolineando che “la cosa peggiore è che questo stato di cose è diventato la normalità”Petrucci, quindi, ha espresso solidarietà a medici e personale sanitario a sua volta “vittime” di questo sistema che “costa centinaia di milioni l’anno ai cittadini toscani e non è in grado di offrire un letto di pronto soccorso alle persone”. E dire che, appena tre giorni fa, proprio il governatore Rossi era intervenuto in un convegno nazionale per spiegare cosa va fatto per la sanità italiana, sostenendo che “le forze di sinistra devono darsi nuovamente l’obiettivo di rilanciare un Sistema sanitario pubblico, gratuito e di altissima qualità per tutti i cittadini”.

La video denuncia di Petrucci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza