Trapani, scoperta piantagione marijuana del valore di 13 milioni di euro: tre arresti

venerdì 10 gennaio 12:44 - di Redazione
Trapani

La GdF di Trapani scopre una enorme piantagione di marijuana. Ed esegue due provvedimenti cautelari di custodia in carcere ed 1 di obbligo di dimora. Le misure sono scattate nei confronti di tre persone residenti a Paceco (Trapani). Il reato contestato è produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Infatti i tre risultano coinvolti in attività di spaccio di marijuana e cocaina. L’indagine delle Fiamme Gialle ha inizio nel luglio del 2018. Però parte con attività info-investigativa, pedinamenti e sopralluoghi in un’area agricola a sud-est di Trapani. Quella di Contrada Santa Maria del Gesù. Lì viene individuata e sequestrata un’estesa piantagione di canapa indiana. Infatti vengono contate 1.830 piante. Tutto occultato all’interno di un terreno recintato con muri alti circa 3 metri ed irrigato con l’acqua di un limitrofo ruscello. Il valore approssimativo sul mercato sarebbe di oltre 13 milioni di euro.

la piantagione di Trapani

Le piante avevano altezza compresa tra 0,70 e 1,20 metri.  Infatti erano quasi tutte pronte per il taglio e la raccolta. Sono acquisite informazioni sul conto del proprietario del terreno. Dopodichè è sottoposto a sequestro insieme alle attrezzature utilizzate per la coltivazione delle piante. Grazie allo sviluppo degli ulteriori elementi informativi autonomamente ottenuti tramite mirata attività investigativa, si giunge ad individuare le altre persone coinvolte. Successivamente, nel mese di novembre del 2018, si incrociano le informazioni. Tutto tramite intercettazioni telefoniche e gps applicati alle vetture in uso agli indagati. Così è stato possibile intercettare un carico di 8,970 kg di marijuana già essiccata.  Oltre ad altro materiale utile per la coltivazione indoor di tale sostanza – presumibilmente destinata al mercato trapanese -, del valore di circa 100.000 euro, contenuta all’interno di buste di plastica sottovuoto trasportate da un furgone intercettato nella provincia di Enna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza