Striscia, l’inviato Brumotti colpito da una coltellata. “Ringrazio il giubbotto antiproiettile” (video)

lunedì 13 gennaio 15:44 - di Redazione
Striscia

Vittorio Brumotti e la troupe di ‘Striscia la notizia’ sono stati aggrediti ieri a Monza durante le riprese di un servizio che documentava il degrado e le attività di spaccio in un parco della città lombarda. L’inviato di Striscia si trovava nei pressi dei giardinetti di via Azzone Visconti, zona nota per il traffico di droga nonostante la presenza delle forze dell’ordine. Lo hanno colpito di striscio con una coltellata, lacerandogli la maglia. È lui a raccontare l’accaduto: “A un certo punto gli spacciatori si sono accorti di alcune telecamere nascoste e hanno aggredito i miei collaboratori, scambiandoli per dei poliziotti. Un membro della nostra troupe è rimasto ferito a una gamba, mentre io ringrazio il giubbotto antiproiettile che è sempre con me. Stavolta ci è andata bene”.

In vari servizi su Striscia Brumotti ha documentato lo spaccio e il degrado in molte località, disturbando i pusher che “lavorano” in quelle zone. Brumotti ha ricevuto immediata solidarietà da Giorgia Meloni. “Solidarietà a Brumotti e all’operatore di Striscia La Notizia aggrediti da due spacciatori a Monza. Fortunatamente il giubbotto antiproiettile gli ha salvato la vita. Mi auguro che i delinquenti vengano prontamente arrestati. Con questi spacciatori di morte Tolleranza Zero!”.

Anche il presidente della Liguria Giovanni Toti ha voluto inviare il suo incoraggiamento all’inviato di Striscia. “Forza Vittorio, porta avanti a testa alta le tue battaglie di solidarietà e la lotta contro la droga, la Liguria è con te”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica