Sorpresa al botteghino: Checco Zalone si affloscia e viene battuto dagli youtuber “Me contro te”

lunedì 20 gennaio 16:37 - di Redazione

Due youtuber che riscuotono grande successo tra i bambini, Luì e Sofì, meglio conosciuto come i “Me contro te”, mettono ko Checco Zalone. E nel primo fine settimana in cui la loro pellicola, realizzata con pochi mezzi e con scarse ambizioni cinematorafiche, battono il pompatissimo “Tolo Tolo”. Il film del comico pugliese, in sala con 833 copie, dopo 20 giorni di successi con 44 milioni di euro di incasso, s’è fatto superare dal quel film-bonsai della coppia di animatori per bambini. Luì e Sofì, all’anagrafe Luigi Calagna e Sofia Scalia, siciliani, in quattro giorni e in 597 sale ha incassato 5 milioni 471 mila euro contro i 2,2 di Tolo Tolo. Un bel divario, anche se si considera che la pellicola di Checco Zalone è già da inizio gennaio nelle sale. Ma di sicuro, il passa parola non gli ha giovato, al di là delle polemiche polemiche.

La semplicità dei “Me contro te” conquista i bambini

La trama del film “Me contro te” è semplice, quanto basta per creare un enorme interesse tra i bambini. Nei cinema di tutta Italia, nel week end, si sono formate file enormi, con tanto di business dei cimeli e dei gadget dei due ragazzi siciliani. “Diventati ormai famosi tra i giovanissimi, i due youtuber sperano già di vincere il premio Like Award per i loro video, ma il loro nemico, noto come Signor S, ha in mente di rubare il premio. Servendosi del proprio assistente Cattivius, il Signor S riesce a rapire Luì e Sofì, imprigionandoli nel laboratorio sotterraneo e sostituendoli con due cloni che reclamizzano in video uno slime molto gradito ai bambini. Grazie ad esso, il Signor S cercherà di diventare il padrone del Mondo, annientando le celebri “trote” dei Me contro Te con l’aiuto di Perfidia”.

“Hammamet” in terza posizione

In terza posizione c’è Hammamet di Gianni Amelio con Pierfrancesco Favino nei panni dello statista: il film distribuito da 01 guadagna 1 milione 614 mila per un totale di 4 milioni 431 mila in 15 giorni. In quarta piazza Piccole donne di Greta Gerwig con Meryl Streep, Emma Watson e Saoirse Ronan. La rivisitazione del capolavoro di Louisa May Alcott ha messo via un altro milione 403 mila euro per un complessivo di 3 milioni 588 mila.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica