Ragazze investite a Roma, la Procura dispone una maxi consulenza sulla dinamica dell’incidente

venerdì 3 gennaio 17:47 - di Redazione
procura

La procura di Roma disporrà nei prossimi giorni una maxi consulenza per ricostruire la dinamica dell’incidente avvenuto la notte tra il 21 e 22 dicembre scorso, quando sono state investite e uccise su Corso Francia le due studentesse sedicenni Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. La consulenza tecnica servirà agli inquirenti per accertare diversi aspetti dell’incidente. Dalla velocità a cui procedeva il suv guidato da Pietro Genovese, al funzionamento dei semafori. Dal punto di impatto alla circostanza se le due giovani fossero o meno sulle strisce pedonali.

La procura ascolta i testimoni

Gli inquirenti, inoltre, ascolteranno nei prossimi giorni uno dei due amici di Genovese. Il ragazzo era seduto accanto a lui, a bordo dell’auto la notte dell’incidente. I pm risentiranno anche l’automobilista che quella sera riuscì, frenando, a evitare le due ragazze mentre attraversavano la strada.

L’interrogatorio di Genovese

Nell’interrogatorio di ieri Genevose, ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale, ha detto al Gip di essere “partito con il verde”. Alcuni giorni fa gli avvocati delle famiglie delle ragazze investite hanno presentato una ricostruzione secondo cui le ragazze avrebbero attraversato quando il semaforo era verde per i pedoni, ritrovandosi poi in mezzo alla strada con il rosso perché quel dispositivo non prevede la segnalazione intermedia del giallo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza