Modena, spaccio alla stazione. Arrivano le telecamere di Striscia e l’immigrato diventa furioso (video)

giovedì 9 gennaio 18:29 - di Redazione
Modena

Modena, spaccio in pieno giorno nella zona della stazione. Un problema che la sinistra in campagna elettorale preferisce oscurare. Non se ne parla, nessuno denuncia. Arrivano le telecamere di Striscia la notizia a documentare il degrado e l’immigrato filmato sul posto se la prende con l’operatore. Poi fa il dito medio. Scene che ormai sono consuete se i giornalisti provano a registrare cosa accade nelle stazioni, a Modena come in altre città italiane.

Il video viene postato su Twitter dall’account di Radio Savana e gli utenti si scatenano. Al centro delle polemiche le sardine, che pensano solo a cantare Bella Ciao e non si rendono conto dei problemi reali che vive la gente in Emilia Romagna. C’è anche chi se la prende con Bonaccini, il candidato della sinistra alla presidenza della Regione Emilia Romagna e governatore uscente. E chi infine fa notare che frequentare quella zona dopo il tramonto è una vera avventura.

Il disagio dei cittadini dell’Emilia Romagna si riversa anche nei sondaggi. Non a caso – ed è Repubblica ad ammetterlo – il vantaggio iniziale di Bonaccini sulla candidata del centrodestra Borgonzoni si va riducendo. Il candidato della sinistra nell’ultimo mese ha perso due punti. Il governatore uscente dell’Emilia-Romagna, a meno di 20 giorni dal voto regionale, è accreditato del 43-47% dei consensi contro una forbice che va dal 41 al 45% per la candidata del centrodestra. La rilevazione è dell’istituto demoscopico ‘Noto Sondaggi’.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco Cipolla 10 gennaio 2020

    Finché ci saranno “boccaloni” che versano il 5 per mille od erogazioni liberali agli ipocriti opportunisti che, guarda caso, sono aumentati in modo esponenziale, gli italiani vedranno la feccia del mondo arrivare a frotte sempre più numerosa. La feccia che arriva in Italia per delinquere sta devastando il nostro tessuto sociale. Arrivano per delinquere con buona possibilita’ di farla franca grazie al nostro sistema giudiziario politicizzato e pro Stranieri. Le varie Amministrazioni Pubbliche sperperano il denaro dei cittadini in modo inappropriato e senza controllo, foraggiando le ONG, favorendo chi si arrichisce sulle”risorse”, cosi chiamate da rincoglionisti di sinistra. E che dire di quella massa di Italiani dabbene che, senza metterci un quattrino, ostentando lo scopo “umanitario” fa sfoggio di perbenismo??? La vecchia Europa è andata in crisi a causa dei movimenti migratori africani e non. Siamo un paese di fessi o di menefreghisti? Domandiamocelo.

  • In evidenza