Il Papa esalta la donna nella sua omelia ma in piazza perde la pazienza con una fedele insistente (video)

mercoledì 1 gennaio 10:59 - di Redazione
Il Papa

Papa Francesco perde la pazienza con una fedele troppo aggressiva in piazza San Pietro. La donna lo ha tirato per un braccio in maniera molto insistente e la reazione del Papa è stata immediata: ha schiaffeggiato la mano della donna. E’ accaduto dopo la solenne celebrazione del Te Deum, quando il Pontefice è sceso in piazza San Pietro per ammirare il presepe plastic free donato dalla Regione Autonoma del Trentino e si è avvicinato ai fedeli.

Nell’omelia di oggi il Papa ha celebrato proprio la donna, sottolineando che dal grembo di una donna è giunta la salvezza per l’umanità. “Nel primo giorno dell’anno celebriamo queste nozze tra Dio e l’uomo, inaugurate nel grembo di una donna. In Dio ci sarà per sempre la nostra umanità e per sempre Maria sarà la Madre di Dio. È donna e madre, questo è l’essenziale. Da lei, donna, è sorta la salvezza e dunque non c’è salvezza senza la donna. Lì Dio si è unito a noi e, se vogliamo unirci a Lui, si passa per la stessa strada: per Maria, donna e madre”.

“La rinascita dell’umanità è cominciata dalla donna – ha aggiunto – Le donne sono fonti di vita. Eppure sono continuamente offese, picchiate, violentate, indotte a prostituirsi e a sopprimere la vita che portano in grembo. Ogni violenza inferta alla donna è una profanazione di Dio, nato da donna. Dal corpo di una donna è arrivata la salvezza per l’umanità: da come trattiamo il corpo della donna comprendiamo il nostro livello di umanità. Quante volte il corpo della donna viene sacrificato sugli altari profani della pubblicità, del guadagno, della pornografia, sfruttato come superficie da usare. Va liberato dal consumismo, va rispettato e onorato; è la carne più nobile del mondo, ha concepito e dato alla luce l’Amore che ci ha salvati!”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Gio' 2 gennaio 2020

    Parla bene delle donne, ma non ha detto UNA PAROLA per le donne mussulmane, che sono l’esempio dello sfruttamento da parte dell’uomo mussulmano, ah dimenticavo per questo papa i mussulmani non si toccano….!!!….

  • Silvia Toresi 2 gennaio 2020

    La signora e’ stata invadente, e’ vero ma chissa’ quante volte Papa Woytila si e’ trovato nella stessa situazione e non ha preso a schiaffi nessuno.

  • Mauro Collavini 2 gennaio 2020

    STI PRETI SEMPRE A PARLARE E DISCUTERE DI COSE CHE NON CONOSCONO: CERTAMENTE LA DONNA E’ MOLTO IMPORTANTE VISTO TRA L’ALTRO CHE GENERA LA VITA MA VIVERLE ACCANTO NON E’ COSA FACILE E QUANDO SI PERDE LA PAZIENZA E’ DIFFICILE NON MENARE LE MANI.

  • federico 2 gennaio 2020

    Dimissioni! Dimissioni subito! Reagisce con uno schiaffo ad una devota stretta di mano??? Inaudito! se ne vada! “Ho perso la pazienza, mi scuso”: la solita patetica scusa degli uomini che non sanno controllarsi. Si proclama femminista, in realtà conserva una Chiesa misogina, in cui le donne non possono nemmeno diventare sacerdote.

  • Albert 2020 1 gennaio 2020

    Non c’è da stupirsi, è tipico di tutti quelli che hanno la mentalità di sinistra. A PAROLE, amano l’umanità, odiano il razzismo, le discriminazioni, ecc., purché gli stranieri stiano LONTANI dai loro quartieri, le donne stiano zitte e buone, i disabili non facciano rumore, ecc. SINISTRA = IPOCRISIA! E questo è sicuramente il papa più ipocrita e di sinistra nella storia della Chiesa. E non a caso il Vaticano non ha mai “accolto” un solo migrante.

  • francesco 1 gennaio 2020

    avrei perso la pazienza anche io,Lui non doveva,sapendo che un secondo dopo sarebbero intervenute le Sue guardie,dalla faccia mi meraviglio che non abbia tirato un vaffa

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica