Fauna marina, sos tartarughe nel Mediterraneo. Al via il progetto europeo per proteggerle

giovedì 16 gennaio 14:50 - di Redazione
tartarughe

Droni per le ricognizioni aeree, una app per segnalare gli avvistamenti. E persino un piccolo esercito di cento tartarughe equipaggiate con appositi trasmettitori satellitari per tracciarne gli spostamenti in tutto il Mediterraneo. Sono questi alcuni degli strumenti al servizio degli scienziati impegnati in Life Medturtles, un nuovo progetto europeo che ha l’obiettivo di proteggere due specie a rischio che popolano i nostri mari. Si tratta della tartaruga comune (Caretta caretta) e quella verde (Chelonia mydas). Il progetto, coordinato dai professori Paolo Casale e Paolo Luschi dell’Università di Pisa, è stato finanziato con circa tre milioni di euro dalla Ue sino al 2023. Dal punto di vista geografico, Life Medturtles riguarderà Albania, Italia (in particolare il Mar Adriatico), Spagna, Tunisia e Turchia.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica