Draghi (FdI): “A Firenze è scandalo continuo. 20 indagati, tra cui un segretario del sindaco Nardella”

martedì 14 gennaio 16:27 - di Redazione
draghi

Il consigliere fiorentino Alessandro Draghi denuncia l’ennesimo scandalo di Firenze. “Più di venti indagati, 12 dipendenti di Sas, partecipata interamente dal Comune di Firenze e altrettanti parcheggiatori abusivi arrestati. Dagli sviluppi della vicenda si evince tra i reati ipotizzati associazione a delinquere, truffa, estorsione e abuso d’ufficio. E anche un segretario del sindaco indagato per corruzione elettorale”. Lo afferma Alessandro Draghi, capogruppo di Fratelli d’Italia in Palazzo Vecchio, a proposito dell’inchiesta della magistratura sui parcheggiatori abusivi. “Si apprende tra l’altro che un dipendente della società del Comune intercettato esclama ‘Dobbiamo farci dare il pizzo’. Sempre in base alle indagini, uno degli ausiliari del traffico, finito agli arresti in carcere, sarebbe stato visto dagli investigatori mentre riceveva denaro dagli abusivi – ricorda Draghi -.

Draghi: il Pd ha rifiutato di fornire informazioni

“La situazione appare chiara ed inconfutabile nella sua gravità, perciò dopo il rifiuto del Pd di darci informazioni in diretta nel consiglio comunale di ieri presenterò un question time”. “Chiederò se corrisponde al vero che i parcheggiatori abusivi indossassero pettorine con il logo di Sas, e in caso affermativo come ne sono venuti in possesso. Poi se il Comune è intenzionato a costituirsi parte civile nel processo.E infine che inquadramento contrattuale hanno i dipendenti indagati di Sas”, spiega Draghi. “Dal momento che Sas non gestisce solo la sosta ma tanti altri servizi (i controlli nei mercati, gli accessi nella ztl, il controllo della sosta nella zcs, i servizi cimiteriali, gli accessi dei pullman turistici, la depositeria comunale, gli oggetti smarriti e le affissioni pubbliche e le merci sequestrate) – conclude Draghi – sarà mia premura accertarmi se sono state riscontrate negli altri servizi diversi dalla sosta gestiti da Sas ulteriori irregolarità”.

Marcheschi: basta con gli enti inutili, sono solo stipendifici

Sulla vicenda interviene anche il consigliere regionale Paolo Marcheschi. “La Sas e la Firenze Parcheggi sono ormai diventate degli stipendifici, devono essere urgentemente riformate. Così come operano attualmente non hanno ragion d’essere. Nessuno controlla nessuno a vantaggio dell’illegalità. Basta con gli enti inutili che servono soltanto a collocare amici di partito. La Firenze parcheggi dal 2007 non realizza più uno nuovo parcheggio. La Sas ha, negli anni, perso le proprie funzioni, e allora perché rilanciarle con nuove funzioni?”. Lo dichiara Marcheschi, capogruppo di Fdi in Regione Toscana. “Un ripensamento che Nardella e la Sinistra non hanno voluto fare per scopi clientelari e che adesso, di fronte a questo enorme scandalo, non è più differibile. Inoltre chi, come dipendente pubblico ha la fortuna di avere un posto fisso e invece abusa del proprio ruolo, dovrebbe incorrere in pene severe”, conclude Marcheschi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • GMC 15 gennaio 2020

    Modello Firenze… 70 anni al potere e la sinistra può tutto senza risponderne. Da fiorentino, spero che finirà presto. Dobbiamo aprire le finestre e far passare aria fresca nelle stanze un tempo gloriose di Palazzo Vecchio

  • In evidenza