Usa, impeachment a Donald Trump: è già scontro al Senato sui testimoni

giovedì 19 dicembre 18:12 - di Redazione
Trump

All’indomani del voto alla Camera dei due articoli di impeachment contro Donald Trump, è già scontro al Senato tra repubblicani e democratici per come dovrà essere condotto il processo. Il leader della maggioranza, Mitch McConnell, in un intervento in aula, ha affermato che con la richiesta dei democratici di convocare testimoni si domanda al Senato «di rifare il compiti a casa che non hanno fatto i democratici della Camera». All’attacco ha immediatamente replicato, sempre in aula, il leader della minoranza dem, Charles Schumer, che di contro accusato i repubblicani di volere «nascondere sotto un tappeto le accuse» a Trump. I democratici vorrebbero convocare a testimoniare esponenti dell’amministrazione – tra cui l’ex-consigliere per la Sicurezza nazionale John Bolton – che si sono rifiutati di testimoniare nell’inchiesta dei democratici.

I dem vogliono far testimoniare Bolton

Nancy Pelosi, speaker della Camera, sembra intenzionata a ritardare l’invio al Senato degli articoli di impeachment contro Trump. In una nota ha affermato che «finora non abbiamo visto niente che ci appare come un procedimento equo». Fonti democratiche ritengono «veramente improbabile» che il trasferimento delle accuse alla Camera alta avvenga prima dei primi di gennaio. Potrebbe scoppiare un nuovo scontro istituzionale. I democratici insistono con la maggioranza repubblicana guidata da McConnell. L’obiettivo è quello di adottare delle regole eque, bipartisan per la conduzione del processo il cui esito appare comunque scontato.

Trump prepara le contromosse

McConnell sta lavorando in stretto coordinamento con Casa Bianca e legali di Trump per l’organizzazione del processo. La cosa, ovviamente, sta facendo infuriare i democratici che ricordando come la Costituzione imponga ai senatori di trasformarsi in una sorta di giurati del procedimento. Ora qualche giurista ritiene che Pelosi possa valutare la possibilità di rifiutarsi di consegnare l’atto di accusa al Senato. Almeno fino a quando i repubblicani non daranno garanzie di un procedimento imparziale. Lo scontro è solo all’inizio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carlo Cervini 20 dicembre 2019

    Il comportamento ignobile dei democratici non merita nessun commento, salvo il rilevare che il vizietto di tentare di far fuori gli avversari politici per mano giudiziaria non è purtroppo un costume solo italiano……………..la metastasi comunista sta conquistando il Mondo.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica