Somalia, attentato terroristico a Mogadiscio: 73 morti per l’esplosione di un’autobomba

sabato 28 dicembre 11:42 - di Redazione
Mogadiscio

Oltre 70 persone sono morte e molte altre sono rimaste ferite. Il bilancio dell’esplosione di un’autobomba in un sobborgo molto trafficato di Mogadiscio, capitale della Somalia, è devastante. Le cifre non sono definitive. Lo ha riferito la polizia, parlando di “un’esplosione devastante”. Le ultime notizie confermate alla Dpa dal Capo dell’ospedale di Medina, Mohamed Yusuf parlano di 73 morti. Intanto i media ufficiali turchi confermano che ci sono due cittadini della Turchia tra le vittime dell’attentato. L’attacco non è stato sinora rivendicato.

Mogadiscio, attentatore suicida al volante

Secondo la ricostruzione del portavoce del governo, Ismael Mukhtar Omar, un attentatore suicida al volante di un’autobomba è entrato in azione vicino a un checkpoint lungo Afgoye Road alla periferia della città: “Posso confermare che sono morte più di 25 persone”, sveva  detto inizialmente Omar alla Xinhua.”Si è trattato di un camion-bomba e riteniamo che il kamikaze lo abbia guidato contro la popolazione civile”, ha affermato un esponente delle forze di sicurezza.  Yusuf ha confermato che nell’ospedale sono arrivati 54 feriti. Il bilancio delle vittime è spaventoso. Le cifre si rincorrono e si aggravano di ora in ora: il deputato Abdirizak Mohamed, ex ministro della Sicurezza Nazionale, su Twitter parla di 90 persone. Tra questi “17 agenti di polizia, 73 civili e 4 stranieri”, secondo la stampa ingegneri turchi. L’ultimo attentato terroristico in Somalia a Mogadiscio risale al settembre scorso

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica