Rigopiano, gli avvocati avvertono D’Alfonso: “Non è finita con l’archiviazione”

mercoledì 4 dicembre 12:33 - di Luciana Delli Colli
rigopiano

“Per quello che riguarda me e la mia famiglia, non ho parole, mi sento preso per il culo dalla giustizia”, ha detto Feniello, mentre il Comitato Vittime di Rigopiano ha comunque ha chiarito di non considerare il dispositivo come una “sconfitta”. ”Leggendo bene le motivazioni – ha sottolineato il Comitato Vittime – ci sono ottimi spunti giurisprudenziali per ritenere che le nostre idee sui fatti erano fondate”. Dunque, una lettura in linea con quella dei legali, che da subito hanno concentrato le attenzioni sul ruolo dell’ex governatore dem. “L’ordinanza di archiviazione non deve lasciare sogni tranquilli all’onorevole D’Alfonso. Infatti – ha chiarito anche Massimo Reboa, un altro degli avvocati del team che difende le vittime – le indagini difensive degli avvocati e dei giornalisti d’inchiesta hanno portato, negli ultimi giorni, a scoperte molto importanti e, quindi, in presenza di nuovi elementi, il fascicolo a carico dell’ex Presidente potrebbe riaprirsi“.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica