Riecco lo Schiaccianoci, all’Auditorium della Conciliazione. Il balletto come una favola

venerdì 20 dicembre 13:27 - di Salvatore Bucolo

Torna a Roma, fino al 26 dicembre presso l’Auditorium della Conciliazione, lo Schiaccianoci nella versione classica, con la regia e coreografia di Luciano Cannito. Un’opera basata sulla versione originale di Petipa del celebre balletto, nella nuova produzione di Fabrizio di Fiore Entertaiment per la Roma City Ballet Company.

Il Principe Schiaccianoci e la Fata Confetto

Nella versione coreografica di Luciano Cannito, ruolo determinante lo ha il misterioso Drosselmeyer, figura fantastica che riconosce in Clara la purezza infantile. E che decide di regalarle nella notte di Natale un sogno meraviglioso nel mondo delle favole, guidata dal Principe Schiaccianoci e dalla Fata Confetto. Nel regno fatato i giocattoli che diventano figure animate, principi e principesse e ne fanno il titolo di balletto del repertorio classico più rappresentato al mondo.

“L’unico segno che vorrei sottolineare – dichiara Luciano Cannito – è la lettura più onirica che ho preferito dare a questa mia edizione. La figura di Drosselmeyer infatti, di solito alquanto nebulosa e in qualche modo inquietante, è qui rappresentata come una sorta di fatina buona al maschile. Tutta la storia del balletto si muoverà intorno a un atto di generosità e purezza infantile. Sarà la piccola Clara ad agire in favore di di un vecchio mendicante ignorato da tutti, al quale vorrà donare un piccolo regalino di Natale. Per sdebitarsi, il mendicante, che in realtà è l’elegantissimo e magico Drosselmeyer, dona a Clara una notte in cui poter vivere come reali i propri sogni”.

E’ la magia del Natale

Non mancheranno le grandi scene di massa, il sogno di Clara, i fiocchi di neve, la battaglia tra soldatini e topi, la Fata Confetto, il principe… E la meravigliosa musica di Tchaikovsky. Tutta la magia del Natale sulle punte con gli straordinari primi ballerini ospiti Ksenia Ovsyanick, DinuTamazlacaru, Tatiana Melendez, Vincenzo Di Primo. Lo splendido artista dalla tecnica virtuosistica impeccabile, acclamato finalista della scorsa edizione di @amiciufficiale Vincenzo Di Primo, direttamente da New York e per la prima volta in scena a Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • balletsupporter 24 dicembre 2019

    Finalmente il bravissimo Vincenzo riceverà il riconoscimento che si merita :
    Etòile in un grande classico del balletto dove non mancherà di incantare tutti con i suoi virtuosismi e la sua impeccabile tecnica.
    Vola ragazzo,vola.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica