Red Ronnie si schiera con Salvini e per l’Emilia si aspetta uno “tsunami” contro la sinistra

sabato 28 dicembre 17:54 - di Redazione

Red Ronnie, al secolo Gabriele Ansaloni, conduttore televisivo e storico dj,  spara a zero contro la sinistra e tifa Matteo Salvini. Non va a votare “da dieci anni” e ora “che vorrei andarci – dice – non me lo permettono”. Elogia Salvini perché “ha il grande merito di avere fatto diminuire i morti in mare”. E, “invece, viene attaccato da tutta la Sinistra”. “Tutti sono contro Salvini e nessuno attacca, ad esempio, l’Olanda che si dissocia sulla nave battente bandiera olandese, o Macron?”. Auspica un “cambiamento” in Emilia Romagna, dove a gennaio si andrà alle urne per eleggere il nuovo Consiglio regionale, perché, dice, “serve uno tsunami”.

“È necessario fare un po’ di chiarezza, perché purtroppo i titoli dei giornali non rispecchiano mai quello che l’articolo contiene. E le persone si limitano ai titoli e giudicano .- dice all’Adnkronos – Essendo fatti per attirare l’attenzione, i titoli devono essere forti, così come in televisione deve esserci il litigio – spiega – Eppure, in tanti anni di televisione che ho fatto, non c’è mai stato un litigio in un mio programma, anche se le occasioni non sono mancate…”. Red Ronnie ricorda di essere “un anarchico dal 1969”: “Ero nel movimento studentesco ma poi sono diventato anarchico”, rivela. Il conduttore televisivo, che ieri sera ha condotto con Massimo Minutella lo spettacolo ‘Natale in strada, sonata siciliana’ davanti a Palazzo Reale di Palermo, racconta di non potere andare al voto: “Sono andato a votare solo alle ultime elezioni e ora non mi permettono di votare”, si sfoga. Poi, torna sulla canzone ‘Bella ciao’ cantata dai vertici socialisti della Commissione europea in un video pubblicato da Paolo Gentiloni. “Quando vedo al Parlamento europeo cantare ‘Bella Ciao, una mattina mi son svegliato e ho trovato l’invasor’, lo trovo un ossimoro, perché in questo momento l’Italia è invasa dalle leggi della Comunità europea che non sono certo pro Italia. Io ho capito che l’euro non era pro Italia quando ho scoperto che era stato equiparato al marco e noi tutti ci siamo adeguati”.

E poi stilettate da Red Ronnie contro le sardine . “Sono nate contro Salvini, anche questo è un ossimoro. Pensare che Salvini sia l’invasore non è reale, oggi è all’opposizione”. E ancora: “Il ragazzo che gestisce le Sardine lavorava per Prodi e la Cgil organizzava i pullman per Roma e poi si sono inventati il crowdfunding”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alessandro amaducci 30 dicembre 2019

    Non mi è chiaro perché non lo farebbero più votare ? Chi sono questi cattivi? Oggettivamente non mi pare spiegato nell’articolo.
    Lui Anarchico (?)
    Illuminante poi la spiegazione del cambio al momento dell’euro… a quale valuta pretendeva fosse comparata la lira anziché al Marco, al Reàl o allo Yen?

  • 29 dicembre 2019

    Grande Red! Bisogna smascherare questi personaggi!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica