Onorevoli scimmiette costrette al silenzio sulla manovra. Ormai siamo alla dittatura democratica

domenica 8 dicembre 6:00 - di Francesco Storace

Non sciolgono il Parlamento, ma lo svuotano: la dittatura democratica è in pieno svolgimento. E non riguarda (solo) quello che succede nella carta stampata, in televisione, sui social. Ma quanto accade in quei luoghi che hanno usato come alibi per una sottospecie di democrazia rappresentativa in assoluto contrasto con gli orientamenti della pubblica opinione.

Deputati che non vedranno, non sentiranno, non ascolteranno la manovra di bilancio. La voteranno e basta. Zitti e mosca.

Le scimmiette applaudono la manovra di governo

Senatori che non vedranno, non sentiranno, non ascolteranno il decreto fiscale. Lo voteranno e basta. Anche loro zitti e mosca.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carlo Cervini 9 dicembre 2019

    E il Presidente lascia fare invece di sciogliere subito le camere e dare la voce al popolo, unico titolare della Nazione…………….prima o poi i Governi nati contro qualch’uno o qualche cosa vanno a Patrasso…………

  • Nino 8 dicembre 2019

    Oltre alla “dittatura democratica” assistiamo alla contestuale propaganda contro il centrodestra demonizzandolo. E il Presidente della Repubblica, non intervenendo per correggere tutto ciò, lo legittima. Deprimente!!!!!!!!!

  • Giardi gaetano 8 dicembre 2019

    Se il parlamento e’ridotto al silenzio funzionale alla maggioranza e nessuno obietta vuol dire che si vuole modificare lo stato di diritto e le regole democratiche in modo subdolo. Si prenda atto e si proceda secondo i contrappesi che la costituzione e le norme di salvaguardia prescrivono. Il primo ad essere chiamato a rispondere e’ il garante della costituzione, poi il presidente della camera e quello del senato. Nessuno puo’ essere sopra la norma o contro la norma. e

  • RositaSonnino 8 dicembre 2019

    Concordo.

  • Sandy 8 dicembre 2019

    Impicchiamoli! Finiamola con questi comunisti della peggior specie.

  • sergio la terza 8 dicembre 2019

    MATTARELLA che coglie gli applausi del pubblico della SCALA non osserva gli obblighi Costituzionali.gli toccherebbe la fine del Cavarossi.

  • mariella albertoni 8 dicembre 2019

    non esiste una dittatura democratica , semplicemente è una dittatura

  • eddie.adofol 8 dicembre 2019

    Una sola strada assaltare i palazzi del potere e sloggiare l’inquilino del quirinale, Abbiamo un RE che è EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA- Ci vuole una bella RIVOLUZIONE POPOLARE. PRIMA GLI ITALIANI VERACI poi se ci avanza gli antitaliani che non sono tanti. Kaput

  • maurizio pinna 8 dicembre 2019

    Quando la Legge di Bilancio veniva elucubrata da codesto nugolo di assatanati disperati, il maltempo imperversava e, mai come questa volta, il pensiero va al Pasquino e alla famosa frase “ Piove Governo….” . E mentre si consuma codesta triste farsa, la Milano radical se ne frega e va a teatro ad applaudire tutto e tutti, purchè siano di sinistra ed anche un’ opera che, guarda il caso, è il trionfo degli inganni. Appunto.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica