Mense scolastiche, blitz dei carabinieri: imprese di catering sotto sequestro. Le “truffe” sul cibo

mercoledì 18 dicembre 9:27 - di Redazione
mense scolastiche

Mense scolastiche controllate a tappeto. Agli alunni cibo di qualità minore rispetto a quello pattuito, dal prosciutto al formaggio. Sequestrate o sospese 21 imprese di catering. Riscontrate rilevanti carenze igienico-sanitarie e strutturali. Sotto i riflettori oltre 900 kg di derrate alimentari. Sono alcuni dei risultati dei controlli messi a segno dai carabinieri.

Le ispezioni nelle mense scolastiche

Il monitoraggio ha riguardato la regolarità dei servizi nelle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private. Dagli asili nido i controlli sono arrivati fino agli istituti superiori. Le verifiche, in corso da settembre, hanno portato a ispezioni in 968 aziende di ristorazione collettiva all’interno di mense scolastiche. 198 hanno evidenziato irregolarità, determinando la contestazione di 25 violazioni penali e 247 amministrative. 204mila euro le conseguenti sanzioni disciplinari.

Sospensione o sequestro per 21 imprese

Nello stesso contesto è stata disposta la sospensione dell’attività o il sequestro di 21 imprese di catering. Il loro valore economico ammonta a circa 3 milioni di euro. Questo a causa di rilevanti carenze igienico-sanitarie e strutturali. Sono stati altresì sequestrati oltre 900 kg di derrate alimentari, come carni, formaggi, frutta ed ortaggi, olio, in assenza di tracciabilità. Erano custoditi in cattive condizioni sanitarie e in ambienti inadeguati.

Come fa sapere il Nas,

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica