Jair Bolsonaro disintegra Greta: «È solo una mocciosa, le sue dichiarazioni sono ridicole»

mercoledì 11 dicembre 9:36 - di Paolo Sturaro
Jair Bolsonaro

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha definito una «mocciosa» Greta Thunberg. L’attivista aveva criticato l’aumento della violenza contro gli indigeni nel Paese sudamericano, a seguito dell’omicidio di due di loro lo scorso fine settimana. «Gli indigeni vengono letteralmente assassinati perché cercano di proteggere la foresta dalla deforestazione illegale. Più e più volte. È una vergogna a cui il mondo assiste in silenzio», aveva affermato Greta su Twitter domenica. La replica di Bolsonaro: «Greta ha dichiarato che gli indios muoiono perché stanno difendendo l’Amazzonia. È impressionante che la stampa dia spazio a una mocciosa».

L’azione di Jair Bolsonaro in Amazzonia

Proprio su questo tema, ad agosto il presidente brasiliano aveva agito. Per aiutare a domare gli incendi in Amazzonia, aveva ordinato l’invio dell’esercito e la tolleranza zero nei confronti dei piromani. «Noi siamo un governo con tolleranza zero nei confronti del crimine. Nel campo dell’ambiente non c’è differenza. Agiremo in modo deciso per mettere sotto controllo gli incendi», le sue parole in un discorso televisivo.

«Gli incendi boschivi esistono in tutto il mondo. Questo non può essere un pretesto per possibili sanzioni internazionali», aveva aggiunto. «Il Brasile continuerà ad essere, come è stato fino ad oggi, responsabile della protezione della sua foresta

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

LEGGI ANCHE

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica