Genova, bimba di 3 anni cade dal sesto piano: era sola in casa

mercoledì 4 dicembre 18:50 - di Redazione

Una bambina di 3 anni è precipitata dal sesto piano di un palazzo del centro storico di Genova ed è morta. E successo nel pomeriggio di oggi intorno alle 16,30 in piazza Fossatello. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe essersi trattato di una caduta accidentale. Sul posto il 118 che non ha potuto far altro che constatare il decesso della piccola. L’area è stata transennata dalla polizia per i rilievi e gli accertamenti del caso.

L’incidente è avvenuto a vico San Marcellino. La polizia ha transennato l’area per eseguire alcuni accertamenti. Secondo alcuni familiari, la piccola avrebbe perso l’equilibrio sporgendosi da una finestra.

La bimba aveva la febbre ed era sola in casa

Come riporta il Secolo XIX, “la bimba era originaria del Bangladesh”. Dalle prime informazioni è emerso che era sola in casa al momento della tragedia perché la madre era uscita per pochi minuti per andare a prendere il fratellino. Sarebbe stata lasciata a casa per evitarle di prendere freddo, perché febbricitante. Quando la madre è tornata a casa ha trovato i medici a terra nel tentativo di rianimare la figlia”.

A Genova immigrati dal Bangladesh in aumento

Sono circa 146 mila i cittadini stranieri che risiedono in Liguria a fine 2018, circa il 10% della popolazione, con una crescita del 3,3% rispetto al 2017. Una crescita costante negli ultimi 5 anni, quelli caratterizzati dagli sbarchi, ma più contenuta rispetto a quanto era accaduto nei periodi precedenti.

Il 20% delle persone arrivate ha meno di 18 anni, la fascia più consistente, circa il 75%, è quella tra i 18 e i 64 anni. Nel capoluogo ligure la comunità più numerosa resta quella dell’Ecuador, con quasi 13 mila unità, seguita a distanza da Romania, Albania e Marocco. Sono alcuni dati emersi dal dossier statistico immigrazione 2019.

“Molti dei nuovi arrivi sono legati a ricongiungimenti familiari”, dice Andrea Torre, uno dei curatori del dossier. Nell’ultimo anno il gruppo che è cresciuto di più è quello del Bangladesh, grazie ai lavori nella cantieristica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza