Croce Rossa, il piano anti-freddo nelle grandi città: dall’accoglienza notturna ai pasti caldi

giovedì 19 Dicembre 9:23 - di Redazione

La Croce Rossa vara il piano anti-freddo a favore delle persone senza dimora. Le iniziative vanno dalla collaborazione ai piani di intervento per il freddo dei comuni al potenziamento della rete di supporto costituita dalle “Unità di strada”. Che, con i volontari, sono presenti tutto l’anno sui vari territori. L’azione è nelle grandi città. A Catania, Roma, Milano, Firenze, Genova, Venezia, Palermo, Napoli fino ai più piccoli centri, la Croce Rossa «sta assicurando con i volontari delle Unità di strada, una prima assistenza sanitaria».

La Croce Rossa e il piano anti-freddo

Trasferimenti nei dormitori, accoglienza notturna, pasti caldi, coperte e, in alcuni centri, vaccinazioni antinfluenzali. Quella della Croce Rossa è un’attività che non si ferma neanche nel periodo delle festività. A Roma le Unità di strada usciranno anche a Natale. Sempre nella Capitale, i volontari garantiscono due volte al mese anche l’uscita di un camper medico. Poi operano in rete con altre associazioni che provvedono alla distribuzione di pasti caldi.

La situazione a Roma e Milano

Ancora a Roma la Croce Rossa partecipa al piano anti-freddo del Comune mettendo a disposizione posti in accoglienza. Sono previste uscite anche per il giorno di Natale. A Milano «sta riscuotendo un notevole successo tra i cittadini la campagna lanciata un mese fa per la donazione di coperte. Inoltre nella Centrale operativa della Croce Rossa è attivo 24h su 24, 7 giorni su 7 il Servizio segnalazioni del Comune di Milano, dove operatori e volontari rispondono alle telefonate allo 02-88447646. A questo numero è possibile segnalare la presenza di persone senza dimora in difficoltà»

Il servizio è attivo tutto l’anno. E anche nel capoluogo lombardo l’Unità di strada medica, bisettimanalmente, sta

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica