Bellezza sotto l’Albero: ritocchi a naso, labbra e pelle i regali più gettonati di Natale

mercoledì 11 dicembre 15:51 - di Redazione
Bellezza

La bellezza sotto l’Albero. Sono sempre più le donne, ma anche qualche uomo, a chiedere e ricevere per le feste pacchetti regalo all’insegna del benessere per il viso ed il corpo. Dai più classici anti-age, alla correzioni delle macchie della pelle, fino a ritocchi di naso e mascelle, un viso più fresco torna nella lista dei desideri natalizi. «Sono molti i trattamenti di medicina estetica che permettono di intervenire in modo rapido ed efficace per correggere piccoli difetti fisici», spiega il chirurgo estetico romano Daniele Spirito. Le feste sono anche il periodo preferito per sottoporvisi: la durata dell’intervento è minima e l’effetto è immediato.

Botulino al posto di doni natalizi

Cinque, secondo l’esperto, i trattamenti di bellezza più richiesti. Il primo riguarda ovviamente le rughe. In questo caso, il trattamento per eccellenza è il botulino. Che viene iniettato in piccolissime dosi all’interno dei muscoli mimici e non richiede anestesia. «I tempi di azione del botox – assicura Spirito – sono di circa una settimana». Negli ultimi anni si è molto abbassata l’età delle pazienti: oggi la richiesta è sotto i 30 anni. Al secondo posto troviamo le labbra. Qui a fare da padrone sono i filler facciali. Sieri che vengono iniettati nel tessuto sottocutaneo attraverso le celebri “punturine” senza alcuna anestesia per riempire le aree interessate. La scommessa, spesso vinta, è ringiovanire il volto senza snaturarlo. Anche in questo caso l’esperto consiglia di intervenire con qualche giorno di anticipo per scongiurare il rischio di formazione di eventuali ecchimosi.

L’«obiettivo bellezza» contagia anche gli uomini

Terzo, il naso: con l’obiettivo di eliminare gobbe o storture. Lo strumento per il ritocchino si chiama rinofiller. Basta una semplice infiltrazione per ottenere un buon risultato in vista delle feste. L’effetto, però, dura solo sei mesi. Tra gli obiettivi per una bellezza più evidente anche la cura della pelle, l’obiettivo numero quattro: a patto però di ricorrere a laser specifici per rimuovere alcune macchie dalla pelle e ottenere un derma. A differenza dei laser non ablativi, infatti, hanno il comunque il vantaggio di avere dei tempi di recupero molto brevi. Subito dopo il trattamento ci si può truccare e tornare al lavoro il giorno stesso. In pratica, si può fare un trattamento soft anche il 30 dicembre e ritrovarsi per la notte di Capodanno con la pelle più levigata. Infine, le mascelle. In questo caso l’obiettivo – tutto maschile – assicurato dal filler sulle mascelle è mostrare un aspetto virile.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica