Alto Adige, FdI blocca l’ultima manovra: una sanità di serie A e una di serie B

domenica 22 dicembre 12:46 - di Redazione

Alto Adige, bloccata l’ennesima offesa all’italianità. Il governo ha deciso di impugnare la legge della Provincia Autonomia di Bolzano che stabiliva una vera assurdità.  La possibilità per gli ordini o i collegi  professionali di iscrivere anche professionisti di sola lingua tedesca.Una decisione accolta con soddisfazione dal deputato di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo. “Un risultato arrivato solo grazie al nostro impegno. Se non avessimo portato il caso in aula, oggi in Alto Adige avremmo pazienti di serie A e di serie B”.

De Carlo spiega quale preoccupante scenario si sarebbe potuto verificare. “Avremmo avuto da un lato medici che non parlano la lingua della loro nazione. E, dall’altro, ancor più grave, pazienti che non avrebbero potuto confrontarsi con loro perché non ci sarebbe stata possibilità di dialogo e di comprensione”.

“Certamente esistono problemi, anche pesanti, nella sanità e nella medicina delle aree di montagna, come dimostra anche la provincia di Belluno”, conclude De Carlo, “ma la soluzione non è certo la discriminazione degli italiani. Si apra un ragionamento e un confronto chiaro con le Università, piuttosto di proseguire in un cammino che porta solo a conflitti e tensioni”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Maurizio Giannotti 23 dicembre 2019

    I soliti crucchi, mantenuti dai sodi degli Italiani, ma ferocemente anti Italiani. E , peggio ancora, questi crucchi sono sostenuti dai cialtroni catto comunist!!!!!!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica