Addio a Danny Aiello: il gangster preferito dai registi di Hollywood (video)

venerdì 13 dicembre 19:17 - di Redazione

Addio all’attore italoamericano Danny Aiello, caratterista specializzato nel ruolo di del gangster o in quello del bravo padre di famiglia, che ha sfiorato l’Oscar ottenendo una nomination come miglior interprete non protagonista per il film “Fa’ la cosa giusta” di Spike Lee.

Aveva 86 anni ed è deceduto ieri in un ospedale del New Jersey, come ha annunciato il suo agente Jennifer De Chiara. Aiello ha avuto ruoli minori in film iconici nel “Il padrino – Parte II” di Francis Ford Coppola, vestendo i panni del mafioso Tony Rosato nella scena del tentato omicidio a Frankie Pentangeli (interpretato da Michael V. Gazzo) con una corda in un bar; “C’era una volta in America” di Sergio Leone e “La rosa purpurea del Cairo” di Woody Allen, di cui è stato attore feticcio in diversi film. Daniel Louis “Danny” Aiello Jr. era nato a New York il 20 giugno 1933 in una famiglia povera e composta da sei fratelli. Il padre, Daniel Louis Aiello Sr., era un operaio figlio di immigrati italiani mentre la madre, Francesca Pietrocova, era una sarta italiana originaria di Napoli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica