Trieste, l’“Ilva nel Nord” non chiuderà. L’assessore di FdI: “Per Taranto il governo prenda esempio” (video)

martedì 19 novembre 15:12 - di Redazione
Trieste

La questione della Ferriera di Trieste, lo stabilimento siderurgico a poca distanza dalle abitazioni nel rione popolare di Servola è giunto a una soluzione. Rischiava la chiusura. La lunga storia della cosiddetta Ilva del Nord  potrebbe essere giunta a una svolta grazie all’intesa trovata tra  gruppo industriale e la giunta di centrodestra guidata da Massimiliano Fedriga. “Ho ho firmato per l’Ilva di Trieste ( Gruppo Arvedi) la decarbobizazione e la riconversione in industria pulita e logistica portuale. Un risultato raggiunto ad esuberi zero. Mi sembra un buon esempio: opposto e nettamente migliore di quanto accade contemporaneamente a Taranto”. Lo annuncia Fabio Scoccimarro, imprenditore e dirigente d’azienda , portavoce e coordinatore per il Friuli-Venezia Giulia di Fratelli d’Italia.

Si tratta di un esempio virtuoso arrivato in queste ore. Dopo mesi di trattativa , Regione e Arvedi sono giunti a un accordo per quanto riguarda gli interventi relativi alla riqualificazione delle attività industriali e portuali;  e al recupero ambientale nell’area di crisi industriale di Trieste. Divenuta nota  a causa degli alti valori di benzo(a)pirene e polveri sottili, nel 2014 lo stabilimento siderurgico era passato, in seguito a una crisi del gruppo Lucchini, al “cavaliere dell’acciaio” Giovanni Arvedi.

Da allora l’industriale cremonese, vincolato da un accordo di programma sottoscritto con governo e Regione, ha messo in campo una serie di provvedimenti per limitare l’inquinamento. Ma a distanza di cinque anni i valori registrati dalle centraline  nei mesi di luglio e agosto sono stati oltre il livello di guardia. Questo ha allarmato i residenti e ha spinto l’amministrazione regionale a sanzionare la proprietà. L’ipotesi di chiusura dell’area a caldo era dietro l’angolo. “Nessuna famiglia deve restare senza stipendio. Non è una promessa, ma un obiettivo cardine che questa Giunta si prefigge”, aveva detto Scoccimarro

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza