Stasera a Tg2 post speciale sulla tragedia dei pompieri. Interviene anche il direttore Storace

martedì 5 novembre 15:33 - di Francesco Storace
tg2 post pompieri alessandria

Ci sarà anche Francesco Storace, direttore del Secolo d’Italia, a commentare questa sera a Tg2 Post la tragedia di Alessandria.
La rubrica, in onda attorno alle 21 dopo l’edizione serale del Tg2, si occuperà della triste storia dei pompieri morti e delle indagini degli inquirenti.

Si tenta ancora di capire chi c’è dietro l’orrendo atto, che con diverse esplosioni ha stroncato la vita di tre vigili del fuoco.

Le condizioni in cui operano i pompieri

La trasmissione, condotta da Manuela Moreno, punterà a capire tutti i risvolti della tragedia per dare risposta ai troppi interrogativi. E ovviamente ci si occuperà anche delle condizioni in cui si trovano ad operare proprio i nostri pompieri.

Non torni il silenzio dopo l’emozione del momento

Già nella giornata si sono ascoltate le voci di diversi sindacalisti che hanno messo in luce le tante disfunzioni che emergono nel lavoro e la sordità di certa politica alle denunce di categoria. Con il timore nemmeno troppo velato che alle lacrime seguite all’emozione del momento, possa tornare a calare l’abituale silenzio una volta spenti i riflettori.

Tg2 post decide di andare oltre le singole notizie trasmesse dai telegiornali per offrire più argomenti su cui discutere anche per sollecitare le istituzioni a fare la loro parte accanto agli uomini in divisa che rischiano per noi. E che addirittura, come nel caso di Alessandria, ci rimettono la pelle.

Questa vicenda ha ovviamente emozionato tantissimi italiani, come testimoniano anche i social che addirittura mettono in tendenza la parola “condoglianze”, riferite al corpo dei vigili del fuoco e ai familiari delle vittime.

L’Italia resta sempre un grande paese capace di solidarietà. Per questo serve un fortissimo impegno da parte delle istituzioni a tutela di chi serve lo Stato e la comunità.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza