Olanda, arrestato l’aiutante di Babbo Natale: era un pericoloso sovranista…

domenica 17 novembre 12:03 - di Giovanni Trotta
olanda pegida

Olanda, Pegida di nuovo nei guai a causa del buonismo imperante. Ma la storia stavolta sconfina nel ridicolo. Il politicamente corretto a tutti i costi ha fatto spanciare dal ridere tutta l’Europa. Ecco cosa è avvenuto in Olanda. Il leader di Pegida in Olanda e diversi altri militanti del gruppo di destra sono stati arrestati a margine della tradizionale festa in vista dell’arrivo di Sinterklaas (San Nicola) a Apeldoorn. La parata attesa festosamente dai bambini olandesi si è trasformata negli ultimi anni in motivi di tensione a causa della maschera di Zwaerte Piet (Pietro il nero). Si tratta del moro che accompagna San Nicola nella distribuzione dei regali ai più piccoli.

Olanda, il servitore di Babbo Natale razzista?

Il travestimento originale del servitore nero del santo è oggi accusato di razzismo e per questo ormai è stato trasformato in un volto sporco di fuliggine dopo la discesa nel camino. Il leader di Pegida, Edwin Wagensveld, e i suoi compagni si sono travestiti da Zwarte Piet, con nerofumo in faccia, labbroni finiti e parrucche ricciolute. Ma sono stati inevitabilmente arrestati mentresi stavano allontanando dalla zona a margine della parata dove avevano avuto il permesso di manifestare. In altre località olandesi hanno invece manifestato eccentrici gruppi per l’abolizione di Zwarte Piet.

Pegida si è diffusa da Dresda in tutta Europa

A parte l’arresto dei militanti di Pegida, la festa di Appeldoorn si è svolta senza incidenti, sotto la sorveglianza di una massiccia presenza di polizia. Secondo la tradizione, Sinterklaas e i suoi aiutanti arrivano a metà novembre in Olanda per prepararsi alla notte del 5 dicembre quando i bimbi buoni riceveranno i doni e ai cattivi arriverà solo un pezzo di carbone. La festa per l’arrivo si svolge ad Appeldoorn, dove San Nicola scende dal treno a mezzogiorno, festeggiato da migliaia di persone. Pegida è l’acronimo di  Patriotische Europäer gegen die Islamisierung des Abendlandes, (Europei patrioti contro l’islamizzazione dell’Occidente). Fu fondata a Dresda nel 2014 e si è diffuso anche in altri Paesi europei come la Svizzera e l’Olanda.

(Foto: Nu.nl)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza