Migranti, nuova stretta alle frontiere di Germania e Francia. Mentre l’Italia apre i porti…

mercoledì 6 novembre 18:54 - di Mariano Folgori

Migranti, nuovo giro di vite della Germania. La polizia tedesca dovrà  effettuare più controlli ai confini per fermare i migranti  clandestini che vogliono tentare di entrare nel Paese violando le regole sull’immigrazione. Ad annunciare la chiusura delle frontiere è il ministro dell’Interno, Horst Seehofer: “La polizia federale condurrà controlli flessibili a tutte le frontiere tedesche”, ha detto.

Giro di vite anche da aprte della Francia. Il Parlamento ha approvato una legge che fissa quote epr i migranti economici. È un modo  per limitare l’immigrazione che sta destando polemiche a sinistra. Ma il presidente Macron va dritto per la sua strada.

Il lato buffo della vicenda e che tutto questo accade mentre Francia e Germania chiedono all’Italia di aprire le porte ai migranti. E sono subito accontenate da Conte.

Duro e amaro il commento di Matteo Salvini. «La Germania rafforza i controlli alle frontiere e la Francia annuncia una stretta sui migranti. Complimenti al governo sbarchi, tasse e manette! In meno di tre mesi di porti aperti ha moltiplicato gli arrivi. Ora si fa umiliare da Parigi e Berlino. Conte-Di Maio-Renzi sono complici o incapaci?».

Da parte sua, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese continua fare professione di buonismo “Tra le modifiche che l’Italia chiederà alla Libia sul memorandum c’è il miglioramento dei centri di detenzione con l’obiettivo di una loro graduale chiusura per giungere a centri gestiti dalle agenzie dell’Onu”. Così la  titolare del Viminale nella sua informativa alla Camera sul Memorandum Italia-Libia.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza