Marocchino esce dal carcere, compie due furti a Forlì e viene acciuffato: niente galera

lunedì 18 Novembre 15:52 - di Redazione
marocchino

Immigrato esce dal carcere e subito dopo viene beccato mentre ruba. Per ben due volte nella stessa giornata. Protagonista della vicenda è un 26enne marocchino senza fissa dimora. L’uomo è stato nuovamente arrestato dalla polizia di Forlì in flagranza di reato.

Marocchino arrestato, la vicenda

Come riportato dalla stampa locale, i poliziotti impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio si sono  immediatamente resi conto della situazione. Due dipendenti della Coop stavano inseguendo un immigrato in fuga. I poliziotti hanno subito bloccato il nordafricano, sottoponendolo quindi a perquisizione. Il marocchino aveva in spalla uno zaino appena rubato nel centro commerciale. All’interno c’erano alimenti e diversi alcolici, oltre che merce di vario genere.

Era un pluripregiudicato

Accusato di furto aggravato, il marocchino è finito negli uffici della questura. Lì sono emersi ulteriori dettagli sul suo conto. Si tratta, infatti, di un pluripregiudicato uscito tra l’altro di recente dal carcere. L’estate scorsa un ciclista era stato picchiato e derubato di un paio di occhiali di marca. A compiere l’aggressione era stato propio il nordafricano. L’uomo era stato subito arrestato. Indagato per rapina aggravata in concorso, l’immigrato era stato poi scarcerato dopo la condanna in primo grado. Ma ogni tre giorni aveva l’obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria.

Gli ultimi due furti

Ma appena uscito dal carcere ha ricominciato a rubare. Venerdì il furto al centro commerciale Portici. Non si trattava dell’unico crimine commesso dall’extracomunitario nella giornata. Solo poche ore prima, infatti, aveva rubato all’interno di un altro supermercato. Con le medesime modalità. Ed è stato nuovamente beccato. Nella giornata di sabato si è svolto il giudizio direttissimo. Il giudice ha convalidato il fermo e applicato la misura restrittiva dell’obbligo di firma quotidiano in questura. Nell’attesa della prima udienza di questo ulteriore processo a carico, il nordafricano non va in carcere.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *