Mango, i suoi capolavori non moriranno mai. E arriva il “tributo d’amore” della moglie e dei figli

giovedì 14 novembre 9:23 - di Redazione
Mango

È musica di alto livello. Ed è poesia, Soprattutto voce inconfondibile. Mango resta nel cuore di tutti, i suoi capolavori sono fondamentali nella storia della musica italiana. Quell’Oro – urlato pochi istanti prima di morire – ha lasciato il segno. Così come Lei verrà e Monna Lisa, Bella d’estate e La rondine. Poi quella data, l’8 dicembre 2014, il dramma, le lacrime.

Ora arriva un vero e proprio «tributo d’amore». Di quell’amore «che continuiamo ad avere nei confronti di Pino». Lo annuncia Laura Valente, vedova del grande cantautore. Un affetto che «insieme a Filippo e Angelina (i figli ndr), che hanno curato e ideato con me questo lavoro, abbiamo nei suoi confronti». È con queste parole che, conversando con l’AdnKronos, Laura Valente – vedova di Mango – descrive Tutto l’amore che conta davvero. Si tratta del cofanetto che raccoglie la produzione dell’artista in uscita il 22 novembre a quasi cinque anni dalla sua morte.

Un contributo, pubblicato da Warner Music Italy, è suddiviso in tre raccolte tematiche e disponibile in tre versioni. Intanto, è in rotazione radiofonica il singolo Forse che sì, forse che no (feat. Lucio Dalla), un duetto con l’amico Lucio Dalla. La “Deluxe Edition” è composta da 4 Cd (Cd1 I Successi, Cd2 Gli Incontri, Cd3 I Tesori Nascosti, Cd4 Il concerto).

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza