L’ultima follia del prete di sinistra: fa cantare “Bella ciao” a messa (video)

domenica 24 Novembre 20:30 - di Redazione

Lo aveva annunciato e lo ha fatto: “Farò cantare Bella Ciao a messa!”. Oggi, purtroppo, la triste esibizione politica del prete “rosso, Don Biancalani. Su cui è calata l’ironia di Matteo Salvini.

Don Biancalani fa cantare “Bella ciao” ai fedeli

“Ricordate il prete toscano che vorrebbe portare tutta l’Africa in Italia? Oggi concertino ‘sardinante’ di ‘Bella Ciao’… a Messa! Tra un po’ lo vedremo a Sanremo! (Roba da matti!)”. Così ha scritto in un tweet il leader della Lega Matteo Salvini a proposito di don Massimo Biancalani, parroco di Vicofaro a Pistoia. Il segretario leghista ha postato con il tweet il video di don Biancalani e dei fedeli che cantano “Bella Ciao” in chiesa al termine della messa con in sovra impressione la scritta “Bella Ciao a Messa! Tutto a posto!?!”.

Il prete “rosso” che vorrebbe accogliere tutta l’Africa

Sono almeno duecento i migranti ospitati attualmente da don Biancalani nella parrocchia di Vicofaro. “Siamo un ospedale da campo”, aveva detto qualche settimana fa il sacerdote, chiedendo ai colleghi della zona di fare altrettanto. “Se ci fossero nella zona almeno dieci centri come i nostri la situazione sarebbe migliore“, aveva detto. Ma erano stati in tanti, tra i parroccchiani, a dissentire da quelle iniziative. E in tanti hanno scelto di non andare a messa. Secondo Don Biancalani, non è colpa loro: “Sono vittime di una serie di messaggi mediatici…”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Vito Ignazio Fusaro 27 Novembre 2019

    Ma quello è un prete? i veri preti hanno la chierica in testa. lui è un barbone, non ho niente contro i poveri diseredati, ma lui lo è di fatto anche se con le tasche piene di soldi.

  • fabio dominicini 26 Novembre 2019

    Da indegne, quasi blasfeme, manifestazioni come questa deduco che la politica dell’attuale Papa sia quella di allontanare i credenti dalle Chiese

  • Marinella Lanza 26 Novembre 2019

    Questo essere ha pensato che nella sua miserabile vita no aveva certamente voglia di lavorare: essendo deviato sicuramente ha pensato che circondandosi di baldi giovani avrebbe appagato le sue voglie …in più il nostro governo gli dà fior di quattrini per fare i suoi comodi …poi fa le morali alle persone che vanno in chiesa ,così ancora una volta fa ciò che vuole facendo passare tutti per stupidi .È così che anche il nostro Papà gioca con i cristiani?

  • Benedetta Violi 25 Novembre 2019

    Ma da quello pseudo prete di Biancalani che ci si può aspettare?

  • FrancoPrestifilippo 25 Novembre 2019

    ….e le ns Istituzioni che dicono? – e il Vaticano ? Sicuramente nessuna presa di posizione, …gli altri potrebbero prendersela a male!

  • giorgio 25 Novembre 2019

    Che la chiesa stesse degenerando me ne sono accorta da un po’ di tempo e cioè’ da quando si è insediato questo papa. Ma ce fossimo arrivati a questo punto è inconcepibile. Legga un po’ di storia questo pseudo prete e vada a vedere quanti sono state i parroci e preti trucidati dai partigiani e poi , forse, potrebbe ravvedersi.

  • alessandro decclesis 25 Novembre 2019

    QUESTO IMBECILLE DI PRETACCIO HA FATTO UN PIACERE AL SUO “CHE-GUEVARA” ARGENTINO. MI CHIEDO PERCHÉ’ LE PERSONE SERIE CHE VANNO IN CHIESA PER LE PREGHIERE ALLA MADONNA E GESU’ NON VANNO AD ALTRA CHIESA. SICURAMENTE LO FARA’ VESCOVO IL NUOVO PAPA “CHE-GUEVARA.grazie

  • Mario Salvatore Manca 25 Novembre 2019

    Al peggio non c’è mai fine. Se il vescovo superiore del Biancalani (non me la sento proprio di chiamarlo “don”, che viene da “dominus”) fosse un uomo con le due belle palle come si deve, non ci impiegherebbe né uno né due a sospenderlo seduta stante a divinis. Ma tant’è: un mio amico frate diceva sempre che “ogni chiesa ha il clero che si merita ed ogni popolo ha i politici che si merita” (per questa sua frase fu “esiliato” dall’allora vescovo di Milano card. G.B. Montini poi divenuto Paolo VI… Forse debbo dire che c’è Qualcuno più in alto che disporrà altrimenti.

  • Ben Frank 25 Novembre 2019

    La “nuova chiesa bergogliana: bellacciao a messa e i “faccetti neri” nel letto del prete…

  • Gianna Zagni 25 Novembre 2019

    Vergognoso!!! Prete da scomunicare. Un prete ha altro da fare come suo compito non la politica.

  • Giuseppe Forconi 25 Novembre 2019

    Don Biancalani ha comunicato a Francesco quello che sta facendo? Una volta il clero doveva votare “DC” oggi hanno solo cambiato la prima lettera da D a P “PC” praticamente da democrazia siamo passati al comunismo totalitario. Ma bravo don biancalani, continua cosi’ che ti daranno la pisside d’oro.

  • eddie.adofol 25 Novembre 2019

    Organizziamoci e andiamo a cantare in quella chiesa la più bella canzone fascismo.
    PRETE IDIOTA COME PURTROPPO I SINISTRI.

  • maurizio pinna 25 Novembre 2019

    Per dimostrare che codesto parroco è un apostata, mi limito ad usare le parole del Santo Papa Giovanni Paolo II, che nel 1982, durante una visita in Nicaragua, in una omelia diretta ai presbiteri che solidarizzavano con il Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale, ebbe a dire che “non si devono anteporre scelte temporali inaccettabili, includendo concezioni della chiesa che soppiantano quella vera; nessuna ideologia può rimpiazzare la fede” .

  • MAURIZIO 25 Novembre 2019

    Pubblicità occulta a Netflix per aver cantato la colonna sonora della Casa di Carta.
    Dai mettiamola così ……