Heather Parisi si scaglia contro Beppe Grillo e Luigi Di Maio: «Vigliacchi e pusillanimi»

28 Nov 2019 10:46 - di Redazione
Heather Parisi

«A Pechino bevono champagne»

A inizio ottobre un altro tweet di fuoco. «Si può fare un passo avanti o uno indietro, non fare nulla è il peggio che si può fare. A queste condizioni a Natale di Hong Kong sarà rimasto ben poco. A Pechino bevono champagne a Hong Kong si spara: ma cosa si festeggiano? La politica a ogni latitudine è sempre più inadeguata e lontana».

Quella storia personale raccontata a Live…

Ultimamente, al di là della questione cinese, avevano fatto discutere le dichiarazioni di Heather Parisi a Live. «Voglio esprimere solidarietà alle donne vittime di violenza perché anche io ho subito violenza. Ma sono riuscita a salvarmi. È molto difficile raccontarlo perché ti vergogni, ti senti sola. Ti subentra una rabbia interna che solo le donne che ci ascoltano da casa e hanno subito la stessa cosa possono capire».

«Non parlerò di luoghi, di date e soprattutto di lui. Cercherò di aggiungere dei dettagli». Il racconto durante in diretta da Barbara D’Urso. «Mi sono sentita un pugile con le mani legate. Sono stata picchiata per 7 lunghi anni con sberle, con calci e con pugni. Però dalle violenza fisica una persona guarisce. Sono le minacce, il modo di parlarti e di buttarti giù a farti diventare complessata. Ti portano a non amarti più e questo è ancora più pericoloso per una donna».

«Voglio dare alle donne (vittime di violenza, ndr) il coraggio di alzarsi e andarsene via da casa. Bisogna essere forti, questo non deve più essere un argomento tabù o scomodo. Qualche anno fa timidamente ho tentato di raccontalo a qualcuno che era vicino a me, tre persone lo sapevano ma davanti a terzi giravano la faccia dall’altra parte perché è più comodo far finta di niente e non andare ad indagare».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA