Toc toc al Quirinale. Presidente Mattarella, occhio che questi governanti stanno già fuori di testa

martedì 8 ottobre 13:37 - di Francesco Storace

Toc toc, ma al Quirinale, nell’ufficio di Mattarella, c’è qualcuno? Non sembri irriverente la domanda, ma se la pongono tanti buoni italiani. Che vedono un governo annaspare e non si hanno più certezze sul domani. Ormai ognuno si alza e dice la sua, la propaganda ha preso il posto della politica.

Sergio Mattarella, pur con la sua cultura politica molto diversa dalla nostra, è comunque persona che gode di rispetto popolare. E proprio lui ha però il dovere di far comprendere al nostro popolo quale sarà il corso della storia, se non è un compito improbo anche per il numero uno del Quirinale. Ma è proprio l’inquilino del Colle che ci ha messo questi impiastri davanti ed è lui che deve rassicurarsi.

Sotto il naso di Mattarella

Almeno sulle questioni più spinose, e non parliamo della manovra economica sulla quale ovviamente non può mettere bocca pubblicamente visto che ne sta discutendo il Parlamento. Ma sotto il naso del Presidente della Repubblica ne stanno passando troppe.

Anzitutto il caso Barr. Ogni giorno ne esce una nuova sui rapporti tra l’Italia e gli Stati Uniti. Addirittura c’è chi come Conte lascia cadere con naturalezza l’ipotesi che al ministro americano della giustizia si siano chieste notizie, dossier, indiscrezioni sui governi precedenti. C’è da restare basiti.

Resta al governo dell’Italia, tra i tanti impiastri un ministro dell’Istruzione che è stato svergognato pubblicamente per i suoi trascorsi estremistici e non è stata pronunciata una sola parola dal Presidente del Consiglio. Non è normale tutto questo.

E’ ora di far sentire la voce del Quirinale

Si scopre che ci sono brigatisti rossi, chi in esecuzione di condanna e chi a pena scontata, che usufruiscono addirittura del reddito di cittadinanza. Ovvero, chi voleva cancellare lo Stato si becca il sussidio di Stato. E’ vergognoso.

A gennaio non ci sarà più giustizia, nel senso che entrerà in vigore la riforma della prescrizione. I processi dureranno un’eternità. Il presidente del Consiglio superiore della magistratura lo sa?

In maggioranza – la maggioranza che Mattarella ha accettato – ogni giorno ci sono fuochi. Tanto più da quando si è formato, un giorno dopo il giuramento, il partito di Renzi. Il Capo dello Stato ritiene di far sentire la sua voce?

Infine, una delle cose che ci preoccupano di più. Questa maggioranza vuole la cittadinanza facile per i clandestini. La legge Boldrini punta a scardinare la nostra identità. Non c’è una maggioranza popolare attorno a questi progetti, come testimonia ogni esito elettorale. Ecco, Mattarella ha proprio il dovere di dire fermatevi a chi vuole sfidare l’ira degli italiani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giancarlo 10 ottobre 2019

    Forse sarebbe il caso che gli italiani scendessero in piazza,non per manifestare democraticamente ma per cacciare una volta per tutte chi li sta affossando e affamando giorno dopo giorno.

  • giusy 9 ottobre 2019

    Mattarella sta favorendo un governo abusivo a Mattarella bisogna ricordare che molti italiani non ne possono piu’ !!! si continua a parlare d’immigrati prima hanno aperti i porti per l’invasione ora si sente dire di chiusura si parla di ious soli si parla di cittadinanza ma si sono bevuti il cervello ??? o sono drogati ??? noi italiani vogliamo
    votare cosa dobbiamo fare ???

  • Marino Danielis 9 ottobre 2019

    ma cosa volete aspettarvi da un cattocomunista che è soltanto d’accordo con i poteri forti e con tutto quello che vuole l’Europa? Purtroppo questo presidente non rappresenta gli italiani in quanto non difende la propria patria, la propria nazione ma guarda solo agli interessi sovranazionali.Avete mai sentito una sua voce contro l’immigrazione clandestina, contro lo ius soli o lo ius culturae? Rumore assordante anche, a parte le parole di circostanza, sulla morte dei due poliziotti a Trieste. No, mi dispiace, ma questo non è il mio presidente!

  • Umberto copani 9 ottobre 2019

    Un Presidente ha il Dovere di rassicurare I Cittadini.

  • Aldo 9 ottobre 2019

    Mattarella chi? Quel lumacone che è capace solo a fare discorsi nelle scuole? Provi un po’ a confrontarsi con la popolazione (da cui non è stato eletto!)

  • Luciano Giannecchini 9 ottobre 2019

    Presidente, prenda provvedimenti, prima che sia troppo tardi, è il grido all’unisono della maggioranza italiana:Grazie.

  • Ivan Corea 9 ottobre 2019

    ”Elementare, Watson”
    Abusi del potere : 2400 miliardi di debito pubblico e 270 miliardi di corruzione annua;
    Capro espiatorio : Lavoratore Italiano e fam. addebito di 270 miliardi di evasione fiscale

  • Silvana 8 ottobre 2019

    per me doveva gia’ decidere diversamente, quando è caduto il governo, mettere a governare coloro che i guai italiani li hanno creati e che hanno una minoranza di preferenze, è solo UNA VERGOGNA , anche il presidente Mattarella, deve abituarsi all’idea che noi non vogliamo piu un governo di sinistra, e se va avanti così ci sarà una rivoluzione in Italia , lo sento nell’aria, la gente sta per scoppiare

  • PIETRO 8 ottobre 2019

    1 + 1 = O L’ESPRESSIONI INTELLIGENTE DI CHI HA POTERE IN ITALIA AHAHAH, DA RIDERE SOLAMENTE, DUE EMERITI PAUROSI RINTRONATI, CHE BRUTTA FINE STA’ FACENDO L’ITALIA PAESE GOVERNATO DA GENTE SENZA AMOR DI PATRIA…..

  • MICHELE fuccilo 8 ottobre 2019

    Poverino! Non è colpa sua. Gli è stato imposto da altri e lui impone ad altri…E’ l’Italia non fatta per gli italiani, ma pergli….italioti. ahinoi….

  • Giuseppe 8 ottobre 2019

    Momento difficile per l’italiano medio e l’italiano povero. Teorie finanziarie e teorie sociali oltranziste spadroneggiano irrazionalmente considerando noi “governati” come merce avariata o scaduta, da sostituire con qualcosa di meglio e di più esotico. Cultura e tradizioni sono in svendita: Rottamazione è la parola d’ordine… che Renzi sia tornato al potere, e anche un po’ allargato?
    Mattarella non può limitarsi a creare incubi politici, e poi prendere un sonnifero e addormentarsi, lasciandoci spettatori attoniti. La destra non è figlia di un dio minore.

  • gibo 8 ottobre 2019

    Purtroppo si sta rivelando che mattarella non è il presidente di tutti gli italani ma solo degli italiani di sinistra che sono una minoranza.

  • In evidenza