Siria, è strage di civili. Flash mob di FdI davanti all’ambasciata turca (video)

venerdì 11 ottobre 14:17 - di Mariano Folgori

Siria, è strage di innocenti. Almeno 11 civili sono stati uccisi nelle ultime ore. Cadono anche  a decine i combattenti delle Forze democratiche siriane (Sdf, milizie a guida curda. Lo rende noto la Bbc. È inoltre stata registrata la morte di un soldato turco, il primo militare di Ankara a cadere nell’offensiva lanciata mercoledì da Recep Tayyp Erdogan nel nord della Siria. Decine di migliaia di persone sono state costrette a lasciare le loro case nelle zone dei combattimenti. La comunità internazionale è atterrita dall’arroganza del “Sultano”. Anche l’Ue  fa sentire la sua flebile voce. Un alto funzionario dice che l’Europa “reagirà con forza” alle minacce di Erdogan. Un alto funzionario, già. Dov’è la von der Leyen? Perché tace? Perché tacciono anche gli altri esponenti della Commissione?

Dichiarazioni indignate vengono dal mondo politico su quanto sta accadendo in Siria. Ma l’unico a non limitarsi alle parole e a mettere in campo gesti concreti è FdI. «FdI oggi di fronte all’ambascia turca manifesta contro l’imperialismo di Erdogan che è una minaccia contro i curdi siriani che si sono battuti eroicamente contro l’Isis”. Lo afferma Giorgia Meloni alla testa del flash mob di Fratelli d’Italia che si è svolto stamane. “È inaccettabile il silenzio dell’Occidente, della Nato, della quale anche la Turchia fa parte.  Dell’Ue che ha riempito di soldi la Turchia.” Così la denuncia della Meloni . “L’Ue – aggiunge – sia pronta a rivedere tutti gli accordi con la Turchia se Erdogan non cesserà con questo atteggiamento, perché ci hanno raccontato che l’integrità di un territorio era anche una ragione per avviare le sanzioni come e’ stato fatto con la Russia per l’Ucraina”.

I curdi fanno saper che sono 4 gli italiani detenuti nella Siria del Nord. È  gente delll’Isis. Sono una donna con i suoi due figli e un  miliziano.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza